Chiara Ferragni racconta l’esperienza del secondo parto: “Indimenticabile”

Chiara Ferragni rompe gli indugi e racconta nel post parto, l’esperienza che ha portato alla luce Baby Vittoria: le differenze con Leone

Chiara Ferragni racconta l'esperienza del secondo parto: "Indimenticabile"
Chiara Ferragni con Baby V (Screenshot Instagram)

La famiglia dei Ferragnez è davvero al settimo cielo dopo la prima apparizione a questo mondo, della piccola Vittoria Lucia. Ora i due neo genitori sono rientrati tra le mura di casa, milanesi e in particolare, Chiara Ferragni appare particolarmente felice, come si evince dalle storie di Instagram.

Neanche lei si aspettava che Vittoria fosse venuta al mondo in maniera così precoce e senza particolari turbamenti a differenza di Leone. Chiara ci ricorda che quella sera del 23 Marzo, lei si trovava sul set pubblicitario. Quando ha dovuto lasciare tutto in sospeso e abbondata di trucco e make-up, si è recata alla clinica per l’ultimo atto di un parto indimenticabile.

L’agonia delle contrazioni muscolari è durata in tutto 50 minuti. Durante le quattro ore di attesa, la seconda volta mamma ha mostrato evidenti segnali di tranquillità, condita da scatti di dolore di poco conto. Ma vediamo ora, l’altro risvolto della medaglia, legato alla durata e le condizioni di salute precarie, ravvisate prima del parto di Leone, suo primogenito

LEGGI ANCHE —–> Belen Rodriguez, in posa osè e il reggiseno si slaccia, lei è essenziale: favolosa – FOTO

Chiara Ferragni, il primo travagliato parto dell’imprenditrice

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Chiara Ferragni ✨ (@chiaraferragni)

Da qualche giorno a questa parte, i Ferragnez hanno dato il benvenuto alla loro neo principessa di famiglia, Vittoria. Quest’ultima è soltanto la seconda delle due speciali creature che Chiara e Federico hanno regalato a questo mondo. Se per Vittoria, le condizioni pre-parto sono state per la maggiore, spensierate, non si può dire lo stesso per il primogenito, Leone.

Quando era in attesa di Leone, venuto al mondo dopo ben sei ore di travaglio assoluto, quasi da dimenticare, Chiara Ferragni ha riscontrato problemi alla placenta. Dopo ben trentasette settimane di gestazione, il ginecologo le ha consigliato il ricovero in clinica, per favorire il parto.

I medici del nosocomio hanno dovuto “forzare” l’attesa e rompere volontariamente le acque, con la tecnica dell’epidurale. In quella circostanza, Chiara, surclassata dai dolori muscolari ha iniziato a spaventarsi. Leone aveva il battito del cuore, acceleratissimo, mentre lei ha dovuto fare i conti con una ferita profondissima all’interno del proprio organo riproduttore, per cui fu sottoposta agli antibioitici.

LEGGI ANCHE —–> Clamoroso Bianca Guaccero, ammette il flirt con un famosissimo attore

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Chiara Ferragni ✨ (@chiaraferragni)

L’equipe in sala operatoria stava maturando l’idea di applicare un taglio cesareo, finchè alla 22esima ora di sofferenza assoluta è riuscita ad avere finalmente, il parto naturale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *