Paolo Bonolis, il retroscena sull’allontanamento dal funerale di Gigi Proietti

Paolo Bonolis, al funerale di Gigi Proietti si parlò di un ‘allontanamento’ del popolare conduttore: qualcuno spiega tutta la verità

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Paolo Bonolis (@sonopaolobonolis)

In un 2020 davvero molto duro per tutta l’Italia e non solo, per l’emergenza coronavirus, una delle notizie più tristi nel nostro paese è stata la scomparsa di Gigi Proietti. Attore amatissimo e tra i più famosi a livello cinematografico e teatrale, ha ricevuto tributi a distanza da parte di migliaia di italiani. I funerali, all’inizio della nuova ondata autunnale dei contagi, si svolsero senza il bagno di folla che una personalità della sua levatura avrebbe meritato. Funerali che fecero molto discutere, oltretutto, per un evento che coinvolse Paolo Bonolis. Le immagini delle esequie mostravano infatti un gesto improvviso rivoltogli da Flora Canto, compagna di Enrico Brignano.

LEGGI ANCHE ——-> C’è posta per te, Paolo Bonolis fa una domanda imbarazzante. Spettatori increduli.

Paolo Bonolis e i funerali di Gigi Proietti, la versione di Flora Canto

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Paolo Bonolis (@sonopaolobonolis)

Un gesto che pareva addirittura volesse significare allontanare Bonolis, forse per mantenere le distanze per l’emergenza Covid o per qualche altro motivo. La stessa Flora però ha dato la sua versione dei fatti sui propri canali social, ‘scagionando’ Bonolis e mostrando tutto il suo dispiacere per una polemica piuttosto sterile. “Ma secondo voi – ha spiegato – potrei mai allontanare un nostro grande amico come Bonolis per colpa del Covid? Io, Paolo ed Enrico oltretutto siamo personaggi televisivi e siamo tra le persone più tamponate della terra. Quando scrivete cretinate del genere, rifletteteci”.

LEGGI ANCHE ——–> Flora Canto ed Enrico Brignano, doppio annuncio a sorpresa

Ecco dunque che cosa è accaduto realmente, secondo la versione di Flora: “C’è stato un momento durante il funerale in cui Paolo si è avvicinato a Enrico per consolarlo. A un certo punto gli ha detto: ‘Prima o poi tocca a tutti’. La mia reazione è stata dire subito: ‘Paolo, non lo dire nemmeno per scherzo che mi sento male’, e dicendo questo gli ho fatto un gesto con la mano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *