Ambasciatore italiano ucciso, succede in tragico attentato FOTO

Un ambasciatore italiano ucciso a seguito di un attentato di stampo terroristico. È avvenuto in Congo, chi era la vittima.

Luca Attanasio ambasciatore italiano ucciso
Luca Attanasio ambasciatore italiano ucciso Foto dal web

Ambasciatore italiano ucciso nella Repubblica Democratica del Congo. La vicenda è accaduta nella mattinata di lunedì 22 febbraio 2021 e ha visto perdere la vita Luca Attanasio. Il diplomatico stava viaggiando assieme al Capo Delegazione UE a bordo di un’auto istituzionale quando lui e la scorta presente sono stati colti di sorpresa da alcuni terroristi. Ferito gravemente, Attanasio è stato portato subito al più vicino ospedale nella località di Goma.

Leggi anche –> Tragedia in piena notte, studente precipita dal quarto piano e muore

Ma le lesioni riportate dall’ambasciatore italiano ucciso in circostanze controverse hanno visto il personale medico incapace di tamponare l’emergenza. Il Ministero degli Esteri ha attivato i propri canali ufficiali per seguire quanto avvenuto. La Farnesina ha rilasciato la seguente nota, con la quale conferma anche la morte di uno degli uomini della scorta a seguito dell’ambasciatore. Si trattava di un carabiniere.

Leggi anche –> Tragedia a Cinto Euganeo: il suicidio di Omar a soli 41 anni

Ambasciatore italiano ucciso, la nota del Ministero degli Esteri

C’è anche un’altra vittima, confermata sia da fonti locali che da altri organi di stampa internazionali. Si tratta di uno dei carabinieri che andava a comporre la scorta di Attanaio. Il Ministero degli Esteri ha anche rilasciato una nota in merito a questo triste evento. “È con profondo dolore che la Farnesina conferma il decesso, oggi a Goma, dell’Ambasciatore d’Italia nella Repubblica Democratica del Congo Luca Attanasio e di un militare dell’Arma dei Carabinieri.

Leggi anche –> Clara Ceccarelli, uccisa dal suo ex: “Si era già pagata il funerale”

“L’ambasciatore e il militare stavano viaggiando a bordo di una autovettura in un convoglio della Monusco, la missione dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per la stabilizzazione nella Repubblica Democratica del Congo”. Si cerca di stabilire ora anche l’identità del carabiniere morto nel corso di questo attentato. Sono attesi ulteriori dettagli a breve, mentre le autorità congolesi hanno subito intrapreso una indagini per cercare di individuare gli autori di questo vile atto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *