Un uomo strangola il figlio prima di suicidarsi: il secondo caso in pochi giorni

Padre strangola il figlio di due anni: orrore a Treviso. Una notizia terribile che ha sconvolto tutta la comunità di Castello di Godego. Ma ci sono anche tanti casi simili nell’ultimo periodo. L’allarme delle forze dell’ordine

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Arma Dei Carabinieri (@armadeicarabinieri)

Un papà che strangola il figlio di due anni, poi si toglie la vita. La macabra notizia arriva dalla provincia di Treviso, da Castello di Godego. Egidio Battaglia, classe 1977, ha compiuto il folle gesto a seguito dell’uccisione del figlioletto Massimiliano di appena due anni. Un gesto di una violenza inaudita e inspiegabile, compiuta nella tarda mattinata di ieri 20 febbraio. Come si apprende da Trevisoday a trovare i corpi dell’uomo e del bambino senza vita sono stati il nonno ed uno zio.

–> Leggi anche Mamma si getta dal ponte con il bimbo di un anno e mezzo, è una tragedia

Padre e figlio avevano in programma un pranzo a casa del nonno Fortunato Battaglia. Proprio quest’ultimo si è insospettito quando non ha visto arrivare a casa sua figlio e nipote, recandosi presso la loro abitazione facendo la terribile scoperta. La porta dell’abitazione era chiusa dall’interno, e solo l’intervento dei Vigili del Fuoco e dei Carabinieri hanno permesso di entrare nell’appartamento. Un dramma familiare che si è consumato all’apparenza senza una plausibile spiegazione.

L’allarme delle forze dell’ordine: troppi casi di questo tipo si stanno verificando nell’ultimo periodo in tutto il paese

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Arma Dei Carabinieri (@armadeicarabinieri)

Padre strangola il figlio di due anni e poi si toglie la vita: la terribile notizia ha scosso non solo la comunità di Castello di Godego ma anche tutte le persone che hanno appreso il drammatico accaduto. Una volta in casa il ritrovamento dei corpi del padre e del bambino. L’Ansa ha riportato dei dettagli alla notizia, parlando di una lunga lettera che Egidio Battaglia avrebbe scritto prima di togliersi la vita e strangolare il figlio. Parole che restano incomprensibili, anche a fronte di una situazione difficile.

–> Leggi anche Un ragazzo perde la vita in un incidente e il video delle telecamere comunali diventa virale, scandaloso

Infatti pare che non riusciva più a sopportare i problemi di salute del piccolo, che era affetto da una sorta di autismo in una forma rara ed inguaribile. L’episodio arriva a distanza di pochi giorni da uno simile accaduto a Vicenza. Nel comune di Rosà un uomo di 83 anni prima ha ammazzato la moglie di 77 e poi si è tolto la vita. Episodi che cominciano a preoccupare, anche perché si presentano con troppa frequenza nell’ultimo periodo. Si teme che ad aggravare la situazione già difficile sia quella dell’emergenza Coronavirus. Che sta creando tanti scompensi anche psicologici nelle persone. E’ questo l’allarme lanciato dalle forze dell’ordine, che temono che episodi di questo tipo si possano ancora verificare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *