Il trucco per smettere di russare una volta per tutte

Russare, un vero e proprio problema, soprattutto se non si dorme da soli. Oggi scopriamo come smettere una volta e per sempre

russare
Immagine da Pixabay

Un vero e proprio motivo di imbarazzo, soprattutto se e quando non si dorme in coppia. Stiamo parlando del russare, un problema che riguarda molte persone e le cui cause sono spesso complesse.

Oggi non vogliamo indagare tanto il problema quanto una sua possibile soluzione, un trucco che forse in molti neanche conoscono ma che può essere veramente la svolta che spesso si è cercato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: In vendita la casa più stretta di Londra: il prezzo sembra però molto largo

Smettere di russare? Ecco il trucco che non conoscevi

dormire
Immagine da Pixabay

Le cause che stanno dietro a questo fenomeno possono essere diverse: da un’eccessiva stanchezza a un’importante dose di stress ma anche disturbi di tipo respiratorio. A prescindere però dalla motivazione alla base del russare, il meccanismo che si innesca è sempre e comunque un eccessivo rilassamento dei muscoli del cavo orale che provoca poi il rumore a noi ben noto.

Per smettere di russare una volta per tutte allora il consiglio è di effettuare un esercizio quotidiano, se possibile anche due volte al giorno, ovvero quando ci svegliamo e prima di andare a dormire: con calma e perseveranza potremmo ottenere il risultato sperato già nel giro di pochi giorni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Singhiozzo addio, per farvelo passare c’è un trucco semplicissimo

L’esercizio consiste nello svolgere una masticazione simulata: cominciamo muovendo la bocca come se stessimo masticando e, dopo circa cinque minuti, aggiungiamo a questo movimento anche un lavoro di corde vocali producendo un suono fisso e costante (qualsiasi suono andrà bene, noi consigliamo una vocale come la “o”) e proseguiamo altri cinque minuti.

Dieci minuti, ogni mattina e ogni sera, rafforzeremo quei muscoli che tendono a rilassarsi eccessivamente e a farci russare eliminando così il problema alla radice.

Unico ostacolo? Qualora il fenomeno sia causato da patologie conclamate sarà necessario rivolgersi a uno specialista, qualcuno capace di indicare il percorso più adatto da seguire in base alla specifica condizione di salute del soggetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *