Riccardo Scamarcio, su Netflix ‘L’ultimo paradiso’: tutto quello che dovete sapere

Il nuovo film di Riccardo Scamarcio, ‘L’ultimo paradiso’, è disponibile da oggi su Netflix: tutto quello che c’è da sapere

Riccardo Scamarcio L'Ultimo Paradiso
Riccardo Scamarcio (foto Instagram)

Una bella novità per tutti gli amanti dei contenuti Netflix e del cinema italiano. Da oggi, è disponibile infatti alla visione ‘L’Ultimo Paradiso’, il nuovo film dell’attore Riccardo Scamarcio. Un evento molto atteso dai suoi fan, con Scamarcio nelle vesti anche di produttore e sceneggiatore. Il film dura un ora e 47 minuti ed è ambientato nell’Italia del secondo dopoguerra. Precisamente, nella Puglia degli anni ’50, riprendendo una storia vera.

LEGGI ANCHE ——> Covid e serialità: la pandemia si abbatte su “Sex and the City”

Riccardo Scamarcio, trama e cast de ‘L’Ultimo Paradiso’: da oggi disponibile su Netflix, le curiosità

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Riccardo Scamarcio (@riccardo_scamarcio)

Il film ha un cast davvero d’eccezione. Oltre a Scamarcio, gli attori principali sono Valentina Cervi, Antonio Gerardi e Gaia Bermani Amaral. La storia, come detto, si sviluppa nell’Italia meridionale, precisamente nel 1958. In un piccolo paesino della Puglia, il contadino Ciccio Paradiso, interpretato da Scamarcio, ha 40 anni ed è sposato con una moglie, Lucia. I due hanno un figlio di 7 anni. Ciccio è impegnato in varie lotte di classe e contro lo sfruttamento, tema molto sentito nell’Italia meridionale dell’epoca. Ma un colpo di scena cambierà tutto.

LEGGI ANCHE ——> Fabrizio Frizzi oggi avrebbe compiuto 63 anni: il perché della morte prematura

Ciccio, sensibile al fascino delle belle donne, si innamorerà infatti di Bianca, figlia di un proprietario terriero mafioso. Quest’ultimo, sfrutta i propri lavoratori in condizioni simili allo schiavismo. Una situazione che farà trovare Ciccio preso tra due fuochi, al punto di rivedere tutti i suoi ideali. Se volete scoprire cosa succederà al protagonista, non vi resta che mettervi alla visione del film, così descritto da Scamarcio: “Un ritorno alla terra? Non è così, da qui non me ne sono mai andato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *