Covid e serialità: la pandemia si abbatte su “Sex and the City”

L’emergenza sanitaria avanza e inonda anche il mondo delle serie tv. Diversi i progetti televisivi e cinematografici che affrontano il tema del Covid-19, e non può di certo mancare il revival di “Sex and the City”

Protagoniste Sex and the City
Protagoniste di Sex and the City (Instagram)

Il reboot della serie tv statunitense Sex and the City affronterà anche l’impatto sociale legato alla diffusione della pandemia da Covid-19. È quanto rivela Sarah Jessica Parker, alias Carrie Bradshaw nella serie cult trasmessa dalla fine degli anni ’90, in un’inedita intervista rilasciata a Vanity Fair. Nelle tanto attese puntate emergeranno «nuove e diversificate esperienze di vita, visioni del mondo politico e del mondo sociale» per dipingere una città, New York, oggi più che mai epicentro di un’emergenza sanitaria che non può di certo essere ignorata.

LEGGI ANCHE -> Fan di I Simpson in lacrime, addio all’amato simbolo della serie

Un revival che non tralascia il Covid: “Sex and the City” al passo con i tempi

New York Sex and the City
New York, ambientazione di Sex and the City (Pixabay)

Da Social Distance a Love in the time of Corona, passando per Connected e l’ultima stagione di Grey’s Anatomy: Sex and The City si inserisce di buon grado nella lista di serie Tv che hanno deciso di affrontare il delicato tema del Covid-19. Secondo Sarah Jessica Parker la pandemia costituirà «una parte ovvia della sceneggiatura», ma i fan attendono con ansia anche gli intrighi di Carrie, Miranda, Samantha e Charlotte, perennemente alla ricerca del Vero Amore.

LEGGI ANCHE -> L’Isola dei Famosi: al via la nuova edizione dall’8 marzo 2021

Trasmessa originariamente da canale HBO e basata sul romanzo omonimo di Candace Bushnell, la produzione del revival inizierà al termine della primavera e vedrà il regista Michael Patrick King dirigere un gruppo di autori prevalentemente al femminile. Dieci episodi di mezz’ora ciascuno, per narrare con originalità e spensieratezza le nuove sfide delle protagoniste ormai cinquantenni. Se l’assenza di Samantha (Kim Cattrall) fa discutere, la cara Carrie ha rassicurato i fan: lo show incorporerà un «quarto personaggio». Quale? La stessa, scintillante Isola di Manhattan. La Grande Mela, da sempre al centro dell’intreccio, mostrerà ancora una volta il mondo dorato nutrito di moda, bar chic, ristoranti lussuosi e club esclusivi senza tralasciare la realtà, per quanto dura possa essere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *