“Ho fatto la mia parte…”: Piero Angela, l’addio commosso in un messaggio

E’ scomparso e già manca. L’illustre Piero Angela ha realizzato tutto ciò che aveva da dire. Le sue parole commuovono il web.

Piero Angela lutto messaggio
Piero Angela (instagram)

Sembrava invincibile eppure la morte lo ha sorpreso. Piero Angela è scomparso qualche ora fa. L’annuncio è stato fatto su facebook dal figlio Alberto che aveva seguito le sue orme. Due splendidi esempi di divulgatori che avevano osato portare sul piccolo schermo la scienza.

Una materia così difficile, inarrivabile eppure quel mostro sacro di Piero aveva battuto fino ad averla vinta. La rai gli aveva concesso il beneficio ma ha dovuto da subito ritirarsi. I programmi firmati dall’esimio professore erano molto seguiti e applauditi.

Erano anni che Superquark dominava la prima serata dell’ente nazionale. La sua raffinatezza. la sua sobrietà nel parlare soggiogava i telespettatori a casa. Aveva messo su un programma che non ha mai avuto una falla. Il figlio Alberto era il suo più stretto collaboratore.

Piero Angela lascia in eredità parole di rara riconoscenza

Il lutto ha raggiunto i social in un soffio e tanto cordoglio è arrivato ad Alberto Angela e al resto della famiglia. Inutile dire che mancherà moltissimo. Era uno di famiglia e più volte aveva dichiarato che a scuola non era bravissimo ma è stato molto curioso.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Luca Riboni (@luca_riboni77)

Amava la musica ed era diventato un bravissimo pianista. Era riuscito a incidere un disco jazz. Ha voluto lasciare un messaggio per tutti coloro che lo hanno conosciuto e non. Parole semplici che riflettono l’animo umile di un uomo colto ed erudito, eccole:

“Cari amici, mi spiace non essere più con voi dopo 70 anni assieme. Ma anche la natura ha i suoi ritmi. Sono stati anni per me molto stimolanti che mi hanno portato a conoscere il mondo e la natura umana. Soprattutto ho avuto la fortuna di conoscere gente che mi ha aiutato a realizzare quello che ogni uomo vorrebbe scoprire. Grazie alla scienza e a un metodo che permette di affrontare i problemi in modo razionale ma al tempo stesso umano…

Malgrado una lunga malattia sono riuscito a portare a termine tutte le mie trasmissioni e i miei progetti. Ma anche, sedici puntate dedicate alla scuola sui problemi dell’ambiente e dell’energia. È stata un’avventura straordinaria, vissuta intensamente e resa possibile grazie alla collaborazione di un grande gruppo di autori, collaboratori, tecnici e scienziati. A mia volta, ho cercato di raccontare quello che ho imparato. Carissimi tutti, penso di aver fatto la mia parte. Cercate di fare anche voi la vostra per questo nostro difficile Paese. Un grande abbraccio”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.