Allarme temporali in Italia: come proteggersi dai fulmini?

Allarme temporale: come proteggersi dai fulmini? E’ possibile essere colpiti? I dettagli da non perdere assolutamente. 

temporale proteggersi fulmini
Fulmini (Foto da Pixabay)

Negli ultimi giorni si stanno registrando fenomeni a carattere temporalesco davvero molto violenti. Ricordiamo, infatti, che martedì 9 agosto un terribile alluvione ha colpito il comune di Monteforte, in provincia di Avellino.

Fulmini e si sono abbattuti su tutto il territorio nazionale, causando danni e gravi disagi. Non ultimo un 32 enne è stato colpito proprio da uno di essi su una spiaggia cilentana. E’, dunque, possibile?

Essere colpiti da un fulmine non è impossibile. Come bisogna comportarsi in caso di forte maltempo? C’è un modo per tutelarsi? I consigli utili da non perdere per evitare di essere colpiti.

Come comportarsi durante un temporale? Come salvarsi da un fulmine? I consigli utili

Come abbiamo appena accennato essere colpiti da un fulmine non è qualcosa che si vede solo nei film, ahimè. Ecco le regole da seguire.

temporale proteggersi fulmini
Fulmini (Foto da Pixabay)

I fulmini non sono altro che scariche elettriche molto forti che sono generate dalle nuvole e si riversano nel suolo. Oltre al consueto fascio di luce, udiamo anche un boato molto forte, ossia il tuono.

Stando a quanto emerso da alcune statistiche, essere colpiti da un fulmine non è impossibile. In America vi è 1 caso ogni 700 mila. Gli effetti sull’uomo possono essere anche molto gravi, a seconda dell’intensità della scarica elettrica.

Esistono delle regole da rispettare a seconda del luogo in cui troviamo al momento del temporale. Senza dubbio uno dei posti migliori è il nostro veicolo. Sebbene sia in metallo è in rado di schermare la potenza del fulmine, tutelando chi è a bordo.

Se vi trovate all’aria aperta o al mare, andranno evitati gli alberi e ovviamente l’acqua che è un ottimo conduttore di elettricità. Bisogna allontanarsi il più possibile da essa non appena sentite delle avvisaglie all’orizzonte.

LEGGI ANCHE –> Nubifragi o caldo africano? Cosa ci attenderà in questo mese di agosto

LEGGI ANCHE –> Alga tossica imprigiona i mari italiani: come riconoscerla

Se siete in casa, ovviamente non uscite e avvisate anche parenti e amici di non muoversi. I luoghi al chiuso sono senza dubbio i migliori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.