Cassiopea Mediterranea, la medusa danzatrice è nei nostri mari: attenzione

Nelle ultime ore si è diffuso un nuovo monito degli esperti. La Cassiopea è sulla costa italiana: vediamo di cosa si tratta.

Cassiopea medusa pericolo
Cassiopea(instagram)

Ormai è tempo di vacanze e tutti gli italiani, e non, si stanno affrettando a partire per dirigersi verso le loro mete marine preferite. L’ora è di godersi un periodo di meritato riposo dopo un lungo e stressante inverno. Finalmente una pausa da tutto lo stress quotidiano.

Tuttavia sappiamo bene che il mare è un luogo che può anche celare numerosi pericoli, non solo dovuti all’acqua e alle correnti. La presenza di animali che popolano la nostra meravigliosa costa e soprattutto il fondale marino.

Uno dei comuni abitanti dei nostri mari è proprio la medusa. In date circostanze soprattutto nei periodi più caldi, si moltiplica sulle spiagge italiane. Non solo vicino alla costa, disturbando i villeggianti con i suoi morsi urticanti, ma anche accumulandosi sulla riva.

Malgrado questo, c’è un esemplare che è del tutto particolare e di cui si sta parlando molto negli ultimi giorni.

La Cassiopea Mediterranea è pericolosa?

Nonostante si tratti di una medusa, è importante specificare, infatti, che la Cassiopea Mediterranea, scientificamente conosciuta come Cotylorhiza tubercolata, non è assolutamente pericolosa ed è un esemplare del tutto particolare nel suo genere.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da zimo (@simosometimes)

Questo invertebrato ha un diametro di circa 35 centimetri e molto spesso viene associata all’immagine di un “uovo al tegamino”. Viene paragonato anche a quella di una navicella spaziale per la sua particolare forma quando viene osservata dall’alto.

Secondo gli esperti, si tratta di un esemplare che deve essere trattato con attenzione e soprattutto protetto, perché la sua importanza è fondamentale nei nostri mari. la sua presenza è fondamentale per il mantenimento di un sano ciclo all’interno della catena alimentare.

Infatti, nonostante sia l’esemplare più comune nei nostri mari, soprattutto in quello Mediterraneo, purtroppo è spesso oggetto di angherie e vessazioni da parte dei turisti. Spaventati la uccidono con dei bastoncini. Ma la Cassiopea davvero non è affatto pericolosa.

LEGGI ANCHE–>Clamorosa scoperta scientifica, emerse strane impronte sul fondale dell’oceano

LEGGI ANCHE –> Preoccupante fenomeno nei frutteti italiani: conseguenze allarmanti

 Le associazioni marine e nautiche si stanno preoccupando, negli ultimi giorni, di diffondere maggiore consapevolezza sull’importanza dell’esistenza di questa medusa. La Cassiopea va preservata e  i bagnanti devono prestare attenzione  tutelando la sua inestimabile esistenza per il nostro patrimonio marino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.