Alfonso Signorini: il Direttore di Chi racconta le sofferenze prima del coming out

Non tutti i mali vengono per nuocere: ci crede fermamente Alfonso Signorini, che ha raccontato le sofferenze vissute prima del coming out che lo hanno reso l’uomo che è oggi.

Alfonso Signorini coming out
(Instagram – @alfonsosignorini)

In occasione del matrimonio di Alberto Matano e Riccardo Mannino, Alfonso Signorini ha deciso di celebrare la coppia condividendo con i lettori della rivista Chi la sua personale storia riguardo al coming out. Il conduttore del Grande Fratello Vip ha infatti deciso di condividere il prima e dopo della sua vita: prima del coming out e dopo il coming out.

Chi era prima? Come si vedeva? Come è cambiata la sua vita dopo la decisione di dire al mondo chi era e chi amava veramente? “Se penso a me da bambino, mi guardo con tanta tenerezza. Un bambino in prigione“, ha affermato Alfonso. Ma poi le cose sono migliorate!

Alfonso Signorini: “le sofferenze patite mi hanno aiutato a essere quello che sono

Lo spartiacque nella vita di Alfonso Signorini è stato il momento in cui ha deciso di fare coming out. Se prima aveva vissuto una vita in segreto, nell’oscurità e con la costante paura di essere scoperto, ha raccontato il conduttore, poi le cose sono cambiate.

Oggi ringrazia le sofferenze vissute perché lo hanno aiutato a diventare l’uomo che è. Cioè una persona fiera di poter finalmente celebrare sulla copertina di una nota rivista il matrimonio omosessuale tra un noto giornalista e conduttore televisivo e un avvocato.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Alfonso Signorini (@alfosignorini)

Quando era adolescente, Alfonso aveva imparato a imitare tutte le azioni da duri dei suoi amici e compagni. Usciva con le ragazze, diceva le parolacce, ma non si sentiva davvero a proprio agio in quei panni. Anzi, ha vissuto per anni una vita che ha definito parallela, nascosta e oscura.

Da piccolo, “appena sentivo i passi della mamma e del papà avvicinarsi alla mia cameretta, ritornavo a giocare con le macchinine, i cowboy“, ma il suo desiderio era per altri giocattoli. I suoi occhi a cuore erano destinati ai ragazzi più belli e non alle ragazze.

LEGGI ANCHE –> Alfonso Signorini: il direttore di Chi svela la sua inconfessabile paura.

LEGGI ANCHE –> Alberto Matano, chi è il marito Riccardo. L’uomo è un professionista di rilievo.

Ma le sue sofferenze vuole tenersele per sé e anzi oggi le ringrazia, perché lo hanno reso l’uomo libero che è.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.