Festa della Repubblica, perché e cosa si festeggia il 2 giugno?

Si tratta della prima vera pausa nell’attesa delle ferie estiva. Molti italiani, quindi, hanno deciso di godersi questo lungo fine settimana.

famiglia passeggiata
Una famiglia che fa una passeggiata (Pixabay)

La festa del 2 Giugno, quest’anno, oltre al significato che conosciamo e di cui ricorderemo in seguito, ne ha anche un altro. In effetti, è un momento sicuramente vissuto con più tranquillità da due anni a questa parte.

Eh sì, perché le restrizioni a causa dell’emergenza sanitaria scatenata da Covid-19 sono quasi tutte state eleminate sia in Italia che all’estero e gli stranieri, per l’appunto, hanno la possibilità di attraversare i confini italici senza l’utilizzo del green pass.

Inoltre, le previsioni del tempo sono buone all’incirca in ogni regione dello Stivale e il Ponte, costituito da un lungo weekend per tanti lavoratori, sarà assolutamente l’occasione per rilassarsi con delle passeggiate in famiglia, delle gite fuori porta, visite ai musei più interessanti e l’assalto di ristoranti e pizzerie.

Che dire, un momento di certo di svago per milioni di lavoratori che possono godersi un primo riposo intanto che aspettano le ferie estive che, viste le alte temperature, già si fanno sognare un po’.

Comunque sia, cerchiamo anche di capire più specificatamente il motivo per cui si festeggia questo giorno alle porte dell’Estate. Ebbene, come sappiamo, è la Festa della Repubblica. Ma, perché si celebra proprio in questa giornata?

Beh, la ragione è semplicissima. Probabilmente se, come dice qualcuno, aprite i cassetti della memoria degli studi scolastici potrete ricordare che proprio il 2 Giugno del 1946 gli italiani optarono per la repubblica, invece che per la monarchia.

I motivi della ricorrenza

In realtà, fu una data importante per un duplice motivo. Non solo per quello appena menzionato, ma anche per il fatto che era stata la prima volta a essere istituito il suffragio universale che, in poche parole, vuol dire che anche le donne avevano il diritto e il dovere di votare.

Le frecce tricolori
Le frecce tricolori (Instagram)

Un momento cruciale della storia italiana, quindi, avvenuto subito dopo la Seconda guerra mondiale e dopo la caduta del Fascismo.  Così, quest’anno, si tratta del settantaseiesimo anniversario e come sempre quindi è stata organizzata una parata militare e del Quirinale a Roma.

LEGGI ANCHE –> Caro carburanti, prezzi in forte aumento. Benzina al servito oltre 2 euro

LEGGI ANCHE –> Quanto costa crescere un figlio al giorno d’oggi? La cifra mette in crisi

Il presidente Sergio Mattarella poi renderà omaggio all’Altare della Patria dove apporrà una corona d’alloro e subito dopo si potranno ammirare le Frecce Tricolori. È stato poi annunciato che le persone con fragilità nel pomeriggio potranno entrare a visitare i Giardini del Quirinale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.