Incidente stradale, auto si ribalta dopo il violento schianto. Il bilancio del terribile impatto

Una situazione che ha decisamente impaurito per la violenza in sé. Vediamo, allora, cosa è accaduto più precisamente nelle ultime ore.

Arenaccia
Scorcio della zona Arenaccia, Napoli (Instagram)

Il pericoloso fatto è accaduto poche ore fa di Venerdì 13, e, secondo i più informati, intorno alle 21.00. Una situazione che ha davvero spaventato non soltanto le persone coinvolte ma anche tutti coloro che erano presenti in quel momento.

Tuttavia, al momento, non è ancora completamente chiara la dinamica di quanto è successo, e, proprio per questo motivo, chi di dovere si sta muovendo per capire come possono essere effettivamente andate le cose.

Ciò che però appare già evidente è la gravità di ciò che è avvenuto improvvisamente in quel di Napoli. Al momento, quindi, cerchiamo di entrare nei dettagli, facendo uso di alcune informazioni provenienti da fonti attendibili.

In particolare, si è verificato uno schianto decisamente violento tra due automobili che stavano percorrendo una strada all’altezza dell’Arenaccia, una nota zona del capoluogo campano. A dire il vero, però, possiamo affermare che non è ancora dato sapere di quale automobilista sia la colpa.

Si intende, quindi, che bisognerà analizzare cosa può essere andato storto e se uno dei due ha infranto le regole stradali in qualche modo, commettendo una scorrettezza.

Gli altri particolari del sinistro

In effetti, il risultato è stato piuttosto spaventoso, poiché un veicolo, dopo l’impatto con l’altro, si è poi addirittura ribaltato. A quel punto, quindi, sono stati chiamati in maniera tempestiva i soccorsi e gli operatori del 118 hanno cercato di portare immediatamente i feriti all’ospedale più vicino.

Ambulanza
Ambulanza (Facebook)

Inoltre, come è d’obbligo in questi casi, sul posto si sono subito recati anche gli agenti della polizia, capitanati dal comandante Antonio Muriano.

Sembra, però, al di là dell’episodio periglioso, che le due vittime non siano lesionate in modo grave e che siano state trasportate al nosocomio in codice verde e giallo.

Che dire, si tratta di una parte della città che in effetti già in passato era stata teatro di un altro scontro che però portò alla morte di una delle vittime.

LEGGI ANCHE –> Peste suina, cosa sappiamo su questo nuovo virus? I dettagli

LEGGI ANCHE –> Dania Mondini, la denuncia della conduttrice del TG1: “Messa in stanza con collega…”

Pare quindi che, nonostante alcune precauzioni installate in seguito, come, per esempio, dei nuovi dissuasori, non sia un luogo esente da altri incidenti. Lo dimostra naturalmente quello che è appena successo e che avrebbe potuto anche avere un epilogo molto più spiacevole di questo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.