Incidente sul lavoro, operaio incastrato in un macchinario: muore a 38 anni

Grave incidente sul lavoro in un’azienda agricola di Bedizzole, in provincia di Brescia: operaio muore a 38 anni incastrato in un macchinario.

Incidente sul lavoro operaio incastrato macchinario
Ambulanza (Foto Pixabay.com)

Tragico incidente sul lavoro all’interno di un’azienda agricola di Bedizzole, in provincia di Brescia.

Stando alle prime informazioni, Marcello Fusi, operaio di 38 anni, è morto attorno alle ore 11.30 di giovedì 12 maggio rimanendo incastrato fra una piattaforma e delle travi. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 e i vigili del fuoco.

Quando i soccorsi hanno tirato fuori il 38enne dal macchinario, purtroppo era già deceduto. Inutili i tentativi di rianimarlo.

I carabinieri e i tecnici del Servizio Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro di Ats Brescia stanno indagando al fine di accertare la dinamica del drammatico incidente.

Milano e hinterland, altri tre incidenti sul lavoro durante la stessa mattina

Nel corso della stessa mattinata sono accaduti ulteriori tre incidenti sul lavoro a Milano e nell’hinterland.

Incidente sul lavoro operaio incastrato macchinario
Ambulanza (Foto Pixabay.com)

Il primo è avvenuto prima delle ore 9.30. Coinvolto nell’incidente un muratore 42enne che si trovava al lavoro al diciannovesimo piano in un cantiere situato in via Eritrea, nella periferia del Capoluogo lombardo.

L’operaio è rimasto ferito a causa di una caduta sopra un tondino, procurandosi alcuni traumi sull’addome, sul bacino e sulla schiena. Il muratore è stato trasportato in codice rosso all’ospedale Niguarda.

Sarebbe invece grave l’operaio 45enne che attorno alle ore 11 è rimasto schiacciato da un macchinario di più di trecento chili mentre si trovava al lavoro all’interno di un’azienda che si trova in via Di Vittorio a Caleppio di Settala.

Il lavoratore avrebbe riportato traumi da schiacciamento al torace e alla schiena. Il 45enne è stato trasportato in gravi condizioni all’ospedale San Raffaele.

LEGGI ANCHE —> Anziano trovato morto in un pozzo, svolta nelle indagini: disposto il fermo per tre familiari

LEGGI ANCHE —> Terribile incidente, aereo prende fuoco mentre decolla: il triste epilogo

Portato con l’elisoccorso all’ospedale Niguarda un 24enne folgorato da una scarica elettrica da 380 volt. Il ragazzo, che stava lavorando in un’azienda a Caponago, avrebbe riportato delle gravi ustioni. Ferito in maniera non grave invece un suo collega. Quest’ultimo è stato trasportato all’ospedale di Vimercate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.