WWF, allarme da parte dell’organizzazione: “Rischiano in un milione…”

L’associazione ambientalista lancia l’allarme e delinea una situazione disastrosa. Il Wwf, da sempre impegnato per la salvaguardia del Pianeta e degli animali è preoccupato.

Wwf allarme specie a rischio
Alcuni attivisti del Wwf (Facebook)

Da anni il WWF si impegna a proteggere l’ambiente naturale del nostro Pianeta, mai come oggi messo sotto scacco dai cambiamenti climatici e dal riscaldamento globale.

Nato nel 1961 come World Wildlife Fund, ovvero Fondo Mondiale per la Vita Selvatica su iniziativa del biologo e genetista Sir Julian Huxley con i patrocini di Bernardo dei Paesi Bassi e del Principe Filippo d’Edimburgo, ha sede nella città svizzera di Gland.

E’ un’associazione per scopi di beneficenza, e il consorte della Regina Elisabetta fu proprio il primo presidente della sezione britannica, per poi dal 1981 al 1996 mantenere la carica di Presidente del WWF International.

Nel 1986, oltre a utilizzare il simbolo stilizzato del panda gigante come simbolo, ha cambiato il nome in World Wide Fund for Nature, significando l’estensione del ragio di attenzione alla salute globale della natura.

WWF, l’associazione lancia l’appello disperato

Lo scorso 22 aprile, in occasione della Giornata della Terra, il WWF ha rilasciato il documento “Giornata mondiale della Terra 2022: un pianeta in bilico”. In questo resoconto l’organizzazione ha voluto sottolineare come il 75% della superficie terrestre non ghiacciata sia stata alterata, mentre la maggior parte degli oceani è inquinata. Uno scenario da brividi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da WWF International (@wwf)

E non è finita qui, perchè il WWF ha anche ricordato come “il tasso di estinzione di specie animali e vegetali è 1.000 volte superiore a quello naturale” a causa di una destinazione diversa nell’uso dei suoli, dovuta principalmente all’uso di habitat naturali come terre agricole. Oggi, hanno specificato, il 40% della superficie terrestre è occupato da terreni agricoli e ciò ha di conseguenza aumentato anche il gas serra. Sarebbero nun milione circa le specie, tra animali e vegetali, a rischio.

LEGGI ANCHE –> Tempesta solare punta sulla Terra, l’avviso della Nasa da non sottovalutare: dubbi e preoccupazioni

LEGGI ANCHE –> Oroscopo del 9 Maggio, buone nuove per alcuni segni zodiacali: l’amore va a gonfie vele

Un vero e proprio grido d’allarme per una situazione sempre più grave del nostro Pianeta, che vede nell’Amazzonia il suo polmone verde: purtroppo anche in questo caso i dati non sono per nulla tranquillizzanti, visto che in solo un anno la deforestazione della foresta amazzonica è aumentata del 22%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.