Agguato nella notte, uccisi due giovani a colpi d’arma da fuoco: i dettagli

Agguato la notte scorsa ad Acerra: due giovani uccisi a colpi d’arma da fuoco. Indagini in corso da parte dei carabinieri. Tutti i dettagli sulla vicenda.

Agguato notte uccisi due giovani dettagli
Carabinieri (Foto Pixabay.com)

Due giovani, un 21enne e un 22enne, sono stati colpiti da alcuni spari ad Acerra, comune in provincia di Napoli.

Secondo le prime informazioni, nel corso della notte, attorno all’una e mezza, il 21enne, raggiunto da alcuni colpi d’arma da fuoco, tra cui uno alla testa, è arrivato in clinica Villa dei Fiori ad Acerra.

Pochi minuti dopo, alla struttura sanitaria campana è arrivato anche il 22enne. Quest’ultimo, raggiunto da tre proiettili, fra cui uno al costato, ha perso la vita.

Entrambi, stando a quanto riportato da alcuni media locali, erano noti alle forze dell’ordine.

Il 21enne, per via delle ferite molto gravi riportate, è stato trasferito all’ospedale Cardarelli di Napoli, dove è morto la mattina di oggi venerdì 29 aprile.

Agguato nella notte, uccisi un 21enne e un 22enne a colpi d’arma da fuoco

Non è ancora stata chiarita la dinamica di quel che è avvenuto nel corso della notte ad Acerra. I carabinieri del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna stanno indagando per ricostruire i momenti della sparatoria. Per ora non sarebbe esclusa alcuna pista.

Agguato notte uccisi due giovani dettagli
Carabinieri (Foto Pixabay.com)

L’episodio sarebbe accaduto in via Leonardo Da Vinci, non lontano dal Castello dei Conti, dove il 25 aprile scorso ha avuto luogo la cerimonia per l’anniversario della Liberazione, a cui hanno partecipato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, e la ministra del Sud e della Coesione territoriale, Mara Carfagna.

Da chiarire chi abbia esploso i colpi d’arma da fuoco e le ragioni che abbiano dato origine all’agguato. Per ora non sarebbero emersi legami fra i due giovani o con la criminalità organizzata.

LEGGI ANCHE —> Scuola, bambino autistico deriso dalle insegnanti. Scatta la denuncia

LEGGI ANCHE —> “Silicone nel sangue”: il dramma di Samantha Migliore, morta dopo il ritocco al seno

I militari avrebbero compiuto rilievi e starebbero prendendo le immagini dei sistemi di videosorveglianza nei posti in cui i due ragazzi sono stati soccorsi dai sanitari del 118. I video potrebbero essere utili per ricostruire la vicenda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.