L’Eredità, Flavio Insinna e il tripudio di sotterfugi in studio: l’inquietante verità a galla

L’Eredità, eccoci di nuovo nella supervisione del programma cult della Rai. Entriamo nel vivo del game show più seguito del preserale.

L'Eredità
L’Eredità foto da instagram

Ma che spensieratezza il quiz show condotto da Flavio Insinna. L’Eredità si attesta sempre in vetta alla classifica. Ormai sono anni che, il divertentissimo programma, fa compagnia nella cena degli italiani ogni sera.

Non ci sono stati particolari cambiamenti nel corso di questi anni di messa in onda. Tranne che l’avvicendarsi dei conduttori, la sostanza non è variata più di tanto. Questa edizione è stata caratterizzata dal professorino.

Andrea è la prima figura maschile che svetta tra tante belle ragazze che si ricordano. Una su tutte, la fatidica scossa impersonata dall’amore della vita di Amadeus. Giovanna Civitillo coniò, con un gesto, quella parola d’ordine.

L’Eredità, solo puro divertimento nello studio rosso

Al via quindi la sigla ballata da Samira sempre intonata nei passi e l’irriverente Andrea che si muove nella sua rigidità elettrica. E’ uno spasso questo ragazzo di Busto Arsizio, non si vede l’ora di vederlo eseguire lo stacchetto.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Flavio Insinna (@flavioinsinna_)

Arriva Flavio ridendo e fissando proprio il valletto che ancora tiene inforcati gli occhiali da sole che fanno parte del balletto appena eseguito. L’ilarità di Insinna è contagiosa e anche i concorrenti, già schierati, scoppiano in fragorose risate.

Il motivo è presto dichiarato. Flavio aveva appena lasciato la coreografa Dalila che segue i passi di Andrea a specchio. Nel senso che, nascosta dalla telecamera, lo esorta a muovere le gambe, e le altre movenze, a ritmo come fa lei.

Questo fatto, che si rinnova ogni serata quando parte la sigla, fa impazzire il conduttore perché Andrea è troppo machiavellico nei passi, sembra un camionista ubriaco. Purtroppo la povera Dalida di più non può fare.

Sciogliere le articolazioni ad Andrea è un’ avventura senza fine. Prova e riprova il risultato è questo. Eppure in sala ballo ci passa parecchio tempo, ma lui ammette che il suo fisico ha preso quell’andazzo e già è tanto.

LEGGI ANCHE –>Romina Power e la più grande sorpresa al suo collega preferito: non è Al Bano – VIDEO

LEGGI ANCHE –>“Di domani non v’è…” E’ Sempre Mezzogiorno, l’accorato appello della Clerici: le parole commoventi

Flavio ringrazia il modello milanese per stare al gioco. Davvero la leggerezza è oggi un valore aggiunto ad una quotidianità che sembra rovesciarci addosso solo responsabilità. Prima di iniziare il gioco vero e proprio è stato troppo bello perdersi dietro alle capacità ballerine di un pezzo di legno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.