Riscaldamenti in casa, manutenzione e come risparmiare sui consumi

In tempi di crisi economica, è sempre bene stare attenti ai risparmi sui consumi energetici domestici. Ecco una guida ideale per riscaldare la vostra casa senza spendere troppo. 

Temperatura casa
Un esempio ideale di temperatura per la casa (Pixabay)

Tutti noi vorremmo avere sempre una casa calda e accogliente. Spesso, però, ci ritroviamo a fare i conti con bollette molto salate e non sappiamo qual’è il modo migliore per evitare sprechi e ottimizzare i consumi. Ecco quindi una preziosa guida per mantenere le vostre abitazioni ben riscaldate senza spendere troppo.

Il recente aumento delle tariffe, il 14% in più (verificatosi ad ottobre 2021), ha messo in allerta tutti gli italiani: è arrivato allora il tempo di cambiare abitudini, non solo attraverso una scelta oculata dei propri fornitori, ma anche sfruttando delle risorse assolutamente gratuite, alle quali magari non pensiamo nemmeno.

Come premessa fondamentale, è importante prestare attenzione alla temperatura corretta da mantenere in casa: l’ideale è quella di impostarla fra i 19 e i 20 gradi. Questo ci consentirà non solo di ottimizzare i consumi da un punto di vista prettamente energetico, ma anche di assecondare le necessità della gradazione ottimale per il nostro corpo.

Volete una casa sempre ben riscaldata senza troppi sprechi? Ecco come fare

Per prima cosa munitevi quindi di un termostato intelligente, che vi consentirà al meglio di gestire le temperature e dire addio così ad ogni spreco di energia: potete farlo anche da remoto, connettendovi alla rete wi-fi. Ricordatevi che ogni grado sopra i 20° comporta un consumo di energia sempre maggiore!

Casa wi-fi
Il risparmio “corre” anche sul wi-fi

Il secondo “trucchetto” è quello di fare arieggiare sempre l’abitazione: è più conveniente aprire le finestre nelle ore più calde, anche per pochi minuti. Inoltre aprendo tende e tapparelle potremmo riscaldare al meglio la nostra casa, sfruttando il calore prodotto dai raggi solari.

LEGGI ANCHE –> Lavatrice: 4 mosse per eliminare velocemente calcare e puzza di muffa

LEGGI ANCHE –> Cerchi qualcosa per proteggerti dal freddo? La stufa ideale che fa per te

Fondamentale poi ottimizzare le prestazioni dei termosifoni: occhio quindi alla manutenzione che parte dallo “spurgo”, ovvero appurarsi che non si siano formate delle bolle d’aria all’interno. Ricordatedi anche di posizionare un pannello isolante dietro il termosifone: si eviteranno ulteriori sprechi.

In ultimo, per combattere il freddo esterno e gli spifferi, isolate porte e finestre con guarnizioni e protezioni. Anche tappeti e moquette possono esserci d’aiuto, impedendo al calore di disperdersi attraverso il pavimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.