Lutto in famiglia, tragica scomparsa della “piccola guerriera”: era supportata da tutto il Paese

Lutto a Pistoia. Uccisa a soli tre anni da un tumore raro: la piccola Mina, che viveva a Prato prima di trasferirsi a Pistoia con i suoi genitori, è tragicamente scomparsa 

Fiocco azzurro per un noto attore
(foto da Pixabay – Myelene2401)

Mina ci ha lasciati. Dopo più di un anno idi lotta contro un terribile tumore, la piccola di Candeglia che aveva emozionato tutta Italia con la sua storia, non ce l’ha fatta e adesso i suoi genitori sono in lutto. La sua famiglia ha cercato di curarla per moltissimo tempo, nonostante le tante difficoltà economiche che rendevano quasi impossibile per loro affrontare certe spese.

Quando la bambina si è ammalata, la città si è stretta attorno al dolore della sua famiglia ed è stata creata una raccolta fondi per aiutare i genitori a provare a salvarle la vita.

Lutto a Pistoia. Mina è tragicamente scomparsa: “Adesso non soffrirai più”

La nostra guerriera ha smesso di combattere e non ci sarà più occasione di una foto con il pollice all’insù come ci aveva abituato nelle sue battaglie” ha raccontato sui social Filippo Fontana, che nell’ultimo anno ha fatto del suo meglio per aiutare la famiglia di Mina ad affrontare le spese delle cure.

Mina
Mina (instagram)

Una giovane vita, quasi 3 anni e il destino molto crudele con lei e la sua famiglia. Ultimamente la vedevo spesso ed era sempre sorridente e scherzosa, mi chiamava Filippo e ballava con me in negozio, una simpatia unica. Sono straziato da questa notizia. Ciao piccola Mina, adesso non soffrirai più” scrive Filippo, facendo le condoglianze alla sua famiglia con questo dolcissimo pensiero.

L’idea che Mina ha finalmente smesso di stare male è l’unica consolazione a cui la sua famiglia può aggrapparsi in questo momento, per fronteggiare questa terribile tragedia. La bambina si era sottoposta ad un intervento e anche a diversi cicli di chemioterapia, dal momento che lottano dal 2020 contro un retinoblastoma all’occhio.

Sono stati due anni terribili, di corse in ospedale, di lacrime e di dolore, e adesso sembra impossibile pensare che sia finito tutto così da un momento all’altro e che Mina non ci sia più.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE –> Il Volo, la vera identità di Gianluca Ginoble: Vi svelo che sono un bad

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Uomini e Donne, chi è Denise: la bellezza siciliana che fa impazzire Matteo Ranieri

In questi lunghi mesi sono state organizzate diverse raccolte per aiutare i genitori: la vicinanza e la solidarietà della città facevano ben sperare, ma neanche tutte queste energie positive sono servite a dare un lieto epilogo a questa storia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.