Don Matteo 13: data inizio e quando va via Terence Hill. Tutti i dettagli

Tutte le novità sulla serie che vedrà il passaggio di testimone a Raul Bova.

Don Matteo 13: data inizio e quando va via Terence Hill. Tutti i dettagli
Don Matteo 13, ciack scena (Foto da Instagram)

Torna in tv Don Matteo, alla sua tredicesima edizione e come in molti già sapranno sono previste numerose novità. Le riprese dovrebbero ripartire a febbraio anche se non è ancora stata data l’ufficialità della data d’inizio. Una stagione ricca di colpi di scena a partire dall’annunciato addio di Terence Hill, all’anagrafe Mario Girotti, alla serie tv.

La fine di un percorso durato più di venti anni. Era il 2000 quando venne mandato in onda il primo episodio. Primo di una lunga serie, ben 250, nei quali gli amati personaggi come Natalina, ovvero Nathalie Guetta, Pippo ossia Francesco Scali e il Maresciallo Cecchini vale a dire il celebre Nino Frassica, sono entrati nelle case e nei cuori dei telespettatori.

Secondo la informazioni riposare dal Corriere dell’Umbria, devo ancora essere girate alcune scena a Spoleto, ma la data dell’uscita in tv è già stata annunciata. Infatti l’inizio della serie è previsto per il 10 marzo. Dieci puntate che andranno in onda in prima serata su Rai 1.

Don Matteo 13, l’uscita di scena di Terence Hill e i nuovi arrivi

Un addio che secondo quanto riferito dalle parole di ringraziamento nei confronti dell’attore, pronunciate da Luca Barnabei, uno dei produttori della fiction, segna l’inizio di un nuovo percorso, che deve essere ispirato dalla grande dedizione avuta da Terence Hill in questi anni. Nel discorso il produttore ha dichiarato:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Don Matteo (@donmatteorai)

È vero, Terence ci lascia ma vogliamo interpretare questa frase non in senso negativo ma anche e soprattutto in senso positivo. Vogliamo pensare all’eredità che Terence ci lascia in termini appunto di dedizione, fedeltà e soprattutto di amore per Don Matteo e per tutti i telespettatori che in questi 20 anni ci hanno seguito. Oggi dobbiamo essere all’altezza del mito che non ci lascia ma come un padre ci guarda da lontano e ci osserva crescere”.

Ha infine concluso affermando:

“Consapevoli dell’eredità di Terence, abbiamo il dovere di impegnarci ancora di più e di portarla avanti con la massima dedizione e responsabilità. Lo dobbiamo ai milioni di italiani che guardano la serie e a Terence. A lui vogliamo dire ancora una volta… Grazie Terence Hill”.

LEGGI ANCHE–> Gf Vip 6, Soleil esce allo scoperto e racconta la verità in pubblico: “Tra me e LUI”

LEGGI ANCHE–> Uomini e Donne: momenti di tensione in studio. Gianni si improvvisa detective

Il ruolo sarà ereditato da Raul Bova che vedrà al suo fianco una new entry ovvero Giancarlo Magalli, nel ruolo di vescovo, che come lo stesso conduttore ha rivelato sarà un “amico e confidente del nuovo sacerdote”. Per quanto riguarda l’episodio in cui avverrà il passaggio di testimone si pensa possa avvenire dal quinto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.