La Terra è in pericolo! Gigante asteroide in avvicinamento: la data della presunta catastrofe

Ecco che cosa hanno dichiarato gli scienziati riguardo all’eventualità di un enorme corpo celeste che precipiterà vicino al nostro Pianeta.

meteorite russia

La meteora che si è abbattuta su Čeljabinsk nel 2013 (Instagram)

Sembrerebbe, secondo le ultime notizie, che un enorme asteroide starebbe arrivando nei pressi del nostro pianeta. Gli esperti dicono che in genere la maggior parte non sono pericolosi, però, aggiungono, che ci sono anche quelli che invece lo sono veramente.

Già qualche anno fa, infatti, uno di essi ha colpito l’Oceano Pacifico, causando una forte esplosione, superiore anche a delle potenti bombe costruite dall’uomo. Ma ancora prima, per la verità, in Russia, e per la precisione nella città di Čeljabinsk, un corpo celeste ha provocato numerosi disastri e svariati feriti, anche se, per fortuna, non c’era stato alcun morto.

Purtroppo, però, non è semplice conoscere il momento esatto in cui un meteorite si abbatterà sulla Terra. Si possono fare delle previsioni, ok, ma niente di estremamente certo. È anche ciò che, oltre alla loro forza devastante, li rende particolarmente temibili.

Ed è questo il caso di un altro meteorite che si pensa possa avvicinarsi pericolosamente verso la fine del corrente mese. Pochi giorni ancora che quindi ci separano da questo pauroso evento e che si spera possa non finire nella catastrofe.

Quello che ci aspetta secondo la Nasa

Il corpo celeste in questione, che dovrebbe sfiorare la Terra il 31 luglio, si pensa che sia di dimensioni gigantesche, alcuni, dati i suoi 140 metri di diametro, lo hanno paragonato addirittura a una piramide degli antichi Egizi.

terra nasa
Un’immagine della Terra sul profilo ufficiale della Nasa (Twitter)

Il suo codice identificativo è 2019 YM6 e la Nasa attualmente lo sta monitorando. La sua traettoria quindi lo dovrebbe portare entro  7,5 milioni di chilometri dal nostro pianeta.

Gli scienziati al momento non sono eccessivamente preoccupati perché dunque non passerà molto vicino alla Terra. Nonostante ciò, ritengono opportuno essere previdenti e sorvegliarlo.

LEGGI ANCHE –> Accadde oggi, 52 anni fa l’evento più importante della storia | FOTO

LEGGI ANCHE –> Umanità a rischio estinzione, l’annuncio shock dell’ONU: c’è la bozza ufficiale

I membri del Planetary Defense Coordination Office, comunque, hanno provveduto, nel corso del tempo, anche a effettuare delle simulazioni. Lindley Johnson, ufficiale della difesa planetaria della NASA, ha dichiarato:

“Ogni volta che partecipiamo a una simulazione di questa natura, impariamo di più su chi sono gli attori chiave in un evento disastroso come la caduta di un meteorite. Capiamo inoltre chi ha bisogno di sapere quale notizia, quale direzione ricevere e quando”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *