DDL Zan, Fedez ha un nuovo nemico, “Vergognati!”: di chi si tratta

Fa ancora discutere la diretta Instagram di Fedez con alcuni esponenti politici sul Ddl Zan. Una nuova pesante critica arriva ora per lui

Fedez Ferragni (Instagram)
Fedez con la moglie Chiara Ferragni (Instagram)

Il 7 luglio il famoso rapper Fedez ha condotto una diretta Instagram assieme a Pippo Civati, Marco Cappato e Alessandro Zan in merito al discusso ddl Zan, la legge sull’omotransfobia.

Come si sa, da parecchio tempo il cantante si batte perchè venga approvata e venga così tutelata la libertà di genere per tutti. Anche nei giorni scorsi il milanese si è scontrato con oppositori del disegno di legge.

La diretta è stata seguita da migliaia di utenti, tra chi l’ha supportato e chi invece gli ha consigliato di fare solo il suo mestiere. Effettivamente non tutto è filato liscio e l’ex giudice di X-Factor ha commesso qualche gaffe, che i social non gli hanno perdonato.

Ha scambiato per esempio Ivan Gasparotto, il noto deputato renziano per un giornalista. “Ma non ti sei informato prima di iniziare?” gli hanno fatto notare i suoi seguaci. Lo stesso Zan ha dovuto spiegargli a un certo punto i meccanismi parlamentari, costretto addirittura a difendere Renzi. Non solo, dopo aver bollato come imbarazzante la richiesta di confronto di quest’ultimo con la moglie, ha ricevuto proprio un messaggio in diretta di Chiara Ferragni: “Ciao Fede amore mio, che fai? Mi saluti in diretta?”.

Insomma, nobile l’intento, un po’ meno l’esecuzione. Ora a dargli contro arriva un suo collega, che con un video sul suo profilo Instagram ha voluto dire la sua.

Fedez, arriva l’asfaltata del collega: “Dovresti vergognarti”

A prendere la parola è stato Povia, cantante lanciato da Paolo Bonolis e da sempre con posizioni diametralmente opposte rispetto al rapper di Rozzano.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giuseppe Povia 💕 (@giuseppepovia)

Il vincitore di Sanremo 2006 non le ha mandate a dire, al grido di “Vi dovete vergognare!”. Il cantautore milanese, contrario al Ddl, si è scagliato in particolar modo su un passaggio della diretta, in cui Zan parla dei bambini che già da piccoli si rendono conto di trovarsi nel corpo sbagliato.

Leggi anche –> Fabrizio Corona furioso e contrario al DDL Zan: non risparmia nessuno

Leggi anche –> Giorgia Meloni in diretta tv dice la sua sul DDL Zan: ancora polemiche

Povia, dopo essersi autoproclamato voce autorevole per aver scritto I Bambini Fanno Oh, ha accusato la legge Zan di voler spingere i genitori ad accompagnare i propri figli verso un cambio di sesso in un’età in cui tutto è ancora in fase di evoluzione. “Che fretta avete di colonizzare ideologicamente la testa dei bambini?”, ha concluso.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *