Tragedia al confine, minori investiti da massi di pietra: familiari in lacrime

Ciò che è successo ha sconvolto tutti i cittadini del posto. Un dramma che non ha lasciato speranza ai parenti.

Sant'Anna d'Alfaedo incidente
Sant’Anna d’Alfaedo (foto dal Web)

I protagonisti di questa tragica vicenda sono due bambini di 8 anni. Purtroppo, per loro, dopo l’incidente, non c’è stato più niente da fare. La comunità di Sant’Anna d’Alfaedo è sconvolta da quanto è accaduto.

Per la precisione, l’area geografica in cui si trova è nelle Prealpi venete, tra il Trentino e il Veneto. Il territorio è caratterizzato da pietre a incastro e, proprio a causa di queste, la situazione è stata molto difficile e drammatica. I piccoli stavano giocando al di sopra di un tetto di una ghiacciaia.

A quanto pare, secondo anche la ricostruzione delle testate giornalistiche locali, speravano che la struttura potesse tenere, sopportando il peso di quattro persone. Tuttavia, nonostante fossero minorenni, il tetto non ha retto e, a un certo punto, è crollato.

I bambini, quindi, a seguito del cedimento delle pietre che sorreggevano la parte superiore del tetto, sono caduti, facendo un volo di svariati metri.

Precipitando all’interno dell’edificio sottostante, hanno picchiato gravosamente a terra e sono stati persino colpiti proprio dai massi che avrebbero dovuto reggere il tetto. I genitori, al momento, sono disperati e basiti da ciò che è avvenuto solo poche ore fa. Si è cercato di fare il possibile, senza però, ottenere un risultato positivo.

I tentativi di soccorso per salvare la vita ai bambini

I parenti, a quel punto, hanno cercato di chiamare immediatamente aiuto. Così, si sono recati sul posto, per l’appunto, il soccorso alpino e lo speleologico di Verona per un tempestivo intervento. Gli stessi, quindi, insieme con i carabinieri, si sono presentati nel luogo del misfatto.

tetto lessinia
il tetto crollato in Lessinia fotografato dai Vigili del Fuoco (foto dal Web)

Di seguito, poi, sono arrivati anche gli elicotteri del 118. I bambini, però, al loro arrivo, sono stati trovati svenuti e non davano segni di vita. Nonostante i ripetuti tentativi di rianimazione il personale sanitario non è stato in grado di far riprendere conoscenza ai malcapitati.

Tuttavia, come si diceva, erano in quattro. I primi due sono deceduti, ma i restanti, che sono stati portati al nosocomio di Borgo Trento, hanno rimediato solo alcuni graffi e un trauma al polso.

LEGGI ANCHE –> Dramma sul web, scompare celebre influencer: fan distrutti da un dolore indescrivibile

LEGGI ANCHE –> Si accascia al suolo e muore, matrimonio finisce in tragedia: nulla da fare per i sanitari

Federico Sboarina, sindaco di Verona, dopo il triste episodio, ha dichiarato lutto cittadino. Comunicando il suo accorato cordoglio, ha poi espresso la sua estrema vicinanza alle famiglie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *