Marco Liorni, la lettera toccante che fa piangere tutti

Il presentatore tv tocca il cuore di tanti con un lungo messaggio che è anche un esempio per come dovrebbero sempre essere le cose.

Lui è presente da anni sul piccolo schermo. In molti lo ricordano come inviato all’esterno della casa nelle primissime edizioni del Grande Fratello, ma Marco Liorni ha fatto molto di più.

Marco Liorni
Marco Liorni Foto da Instagram

Il conduttore televisivo è un amico che ci fa visita ogni giorno e che entra in casa nostra attraverso diversi programmi.

Tra i più noti c’era “La vita in diretta”, mentre adesso il romano classe 1965 ci tiene compagnia con il classico quiz estivo della Rai, “Reazione a catena”.

Adesso Marco Liorni fa parlare di sé per un episodio molto bello, che non è da tutti. Sembra che lui abbia scritto una lettera ad uno dei professori di sua figlia Emma, la seconda dei tre avuti in due distinti matrimoni.

Il primo è Niccolò e ha 21 anni, poi c’è Viola che è ancora piccola. Niccolò Liorni è venuto al mondo da un primo matrimonio fallito, poi Marco ha incontrato Giovanna, che gli ha dato le due femmine.

Leggi anche –> Federico Fashion Style molla tutto e cambia carriera. L’annuncio inaspettato

Come dovrebbero sempre essere le cose a scuola

Questa lettera è da ricercare nel fatto che uno stimato professore farà il proprio ritorno nella natia Sicilia, dopo anni di insegnamento a Roma.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Marco Liorni (@marcoliorni)

Per i ragazzi questo docente ha rappresentato un punto di riferimento, al liceo Augusto di Roma. E Marco Liorni risponde, a nome di tutti i genitori, al messaggio di commiato del professor Russo.

Inutile dire che ci sono stati momenti toccanti da una parte e dall’altra. Ci sono parole molto belle e profonde, come il ringraziamento per avere reso tanti ragazzi migliori e pronti ad affrontare il mondo da adulti.

Leggi anche –> Uomini e Donne, annuncio inaspettato. Il dramma dopo il programma

Leggi anche –> Bianca Guaccero, l’ex la corteggia. Ritorno di fiamma?

Gli insegnanti sono tra gli esempi da seguire. Fin troppo spesso sentiamo di episodi controversi che avvengono a scuola, quando invece bisognerebbe incentivare questa alleanza tra alunni ed insegnanti.

Apprendere è importante, ma questo può avvenire solo in un ambiente in cui l’educazione, la fiducia reciproca e gli altri sentimenti positivi possono emergere.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *