Il cane più famoso al mondo ritorna al cinema: quando lo vedremo

A quasi 80 anni dalla prima apparizione torna a cinema la nuova versione del film che ha fatto emozionare intere generazioni.

Lessie 1943 (Foto dal web)
Lessie 1943 (Foto dal web)

Un film epico oggi fa nuovamente il suo ingresso al cinema in una versione totalmente ristrutturata dopo il suo esordio 80 anni fa. Era il 1943 quando nelle sale usciva il capolavoro “Torna a casa Lessie” diretto dall’esordiente Fred McLeod Wilcox su interpretazione del romanzo del 1940 di Eric Knight.

Dopo l’uscita del film la tv americana decise di organizzare anche la serie “Lassie”, ambientata principalmente negli Stati Uniti ed esportata a livello mondiale dal 1954 al 1973. Al primo film inoltre seguirono altre cinque pellicole: “Il Figlio di Lassie” (1945), “Il Coraggio di Lassie” (1946), “Casa Mia” (1948), “Primavera di Sole” (1949), “Il Ritorno di Lassie” (1949) e “L’Oro delle Montagne” (1951).

Oggi lo spunto al romanzo è il medesimo ma cambia molto nella versione inedita di “Lessie torna a casa” con Lucky Red diretto dal regista Hanno Olderdissen. Capiamo in cosa differisce questa nuova pellicola.

L’attesa è finita: torna davvero Lessie al cinema

In molti lo aspettavano con ansia, da oggi al cinema sarà possibile vedere la nuova pellicola con protagonista l’amato collie, ovvero il pastore scozzese dal pelo lungo e muso affilato.

Locandina Lessie torna a casa
Locandina “Lessie torna a casa” (Foto dal web)

A differenza del primo film di produzione americana, questa nuova uscita è ambientata in Germania con Lessie che cercherà di ritrovare il suo padroncino Florian (alias Nico Marischka), che è stato costretto ad abbandonarla quando il padre dopo la perdita del lavoro ha dovuto cambiare città e casa.

Il cane viene lasciato provvisoriamente presso il Conte Graf von Sprengel in partenza per il Mare del Nord insieme alla sua nipotina Priscilla. Un viaggio incredibile attraverso la Germania per tornare a casa con l’amato Florian e che sicuramente farà emozionare anche in questa nuova versione.

LEGGI ANCHE –> Isola, Elettra Lamborghini svela un inedito retroscena: le piace per davvero

LEGGI ANCHE –> Akash Kumar distrugge l’ex naufrago. Le accuse pesantissime

Curiosità sui cani usati nei precedenti film: il primissimo animale si chiamava Pal, a cui seguirono poi Bandit, Bailey e Buddy tutte addestrate da Renate Hiltl, proprietaria del Ranch Animali per il Cinema in Alta Baviera.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *