Vaccino, errore nella somministrazione, donna sporge denuncia: è caos!

Una docente di scuola si era recata sul posto per ricevere una dose di vaccino. Il clamoroso sbaglio non l’ha lasciata indifferente.

Vaccino, errore nella somministrazione, donna sporge denuncia: è caos!

Si reca nel luogo preposto per la somministrazione di una dose di vaccino e accade l’impensabile! E’ la fresca notizia di giornata, che da ore ormai circola insistentemente sul web.

In realtà, l’accaduto si è verificato ieri pomeriggio, quando la donna è accorsa nella hub vaccinale di un ospedale napoletano per ricevere la seconda somministrazione.

Subito dopo l’iniezione si è scatenata una vera e propria bufera, tra urla e lamentele. La donna, un’insegnante scolastica non si aspettava di certo, un trattamento del genere.

Già da qualche settimana a questa parte, ospedali pubblici e centri vaccinali hanno allestito materiale e spazi necessari per accontentare gli italiani. Ad oggi sono in vigore le misure di somministrazione per la fascia compresa tra i 30 e i 39 anni, un segnale importante per la ripresa a grandi passi, della vita

Docente napoletana indignata per il trattamento ricevuto: l’accaduto

Ieri pomeriggio, una donna, insegnante delle scuole superiori del napoletano si era recata presso il centro vaccinale, sito all’ospedale di Castellammare di Stabia (NA). Tutto regolare, finchè i medici che le hanno somministrato la seconda dose di vaccino si sono accorti del gravissimo errore.

Vaccino, errore nella somministrazione, donna sporge denuncia: è caos!
Vaccino Covid (Foto Pixabay)

Ancora ignote le cause di come sia potuta accadere una cosa del genere, ma di certo la docente non l’ha presa affatto bene, andando su tutte le furie. Gli infermieri che attendevano nella hub la donna erano convinti di avere tra le mani un flaconcino di “Astrazeneca”.

Una volta iniettato il liquido vaccinale nel braccio, qualcuno uno di loro si è detto dispiaciutissimo per aver somministrato nel corpo della donna, una dose di Pfizer. All’inaspettata notizia, la docente si è iniziata a preoccupare, provocando un tranbusto nei corridoi.

LEGGI ANCHE —–> Lutto nel mondo del calcio: il triste annuncio della società

La “vittima” ha poi chiamato i carabinieri, che hanno accolto la sua richiesta di sporgere denuncia. Ora quei medici, responsabili della vaccinazione sono sotto accusa per inoculazione erronea.

Leggi anche –> DayDreamer, il finale lascia a bocca aperta: cosa accadrà FOTO

La situazione è poi rientrata in fretta, per fortuna. Negli ultimi minuti è apparso sul web, l’annuncio del direttore sanitario dell’ASL Napoli 3 Sud, Gaetano D’Onofrio. Il massimo respnsabile ha accertato altri casi come quello dell’insegnante, i cui sviluppi non hanno portato ad effetti gravi o patologici

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *