Royal Family, Lady Diana aveva paura di lei: chi la terrorizzava

Alcuni spiacevoli retroscena sulla vita di Lady Diana, la principessa della Royal Family, scomparsa in un tragico incidente.

Royal Family, Lady Diana aveva paura di lei: chi la terrorizzava
Lady Diana e il Principe William da giovane (Screenshot Instagram)

Nonostante la sua prematura scomparsa, durante un tragico incidente avvenuto nel centro di Parigi, il nome di Lady Diana è ancora molto popolare all’interno della Royal Family di Londra.

La principessa del castello dei Windosor era arrivata ad accaparrarsi le redini di candidata principale al trono della Regina Elisatebba II.

Uno spiacevole inconveniente, legato ad un incontro in segreto con l’amante, le costa cara la vita. I figli, William e Harry, nelle ultime settimane hanno rimpianto ciò che non avevno proferito poco prima della sua inaspettata scomparsa.

Il nome di Lady Diana a Buckingham Palace, nonostante i corsi e ricorsi che sono succeduti all’indomani del suo funerale continua a far sentire la mancanza all’interno del castello. I rapporti con i membri di Windsor erano davvero speciali, tranne uno, che la terrorizzava, in modo particolare

La rivelazione del biografo sul difficile rapporto tra Lady Diana e un membro della Royal Family

Gli addetti a Buckingham Palace non finiscono mai di aggiornare gli appassionati delle vicende della Royal Family di Londra. La famiglia privilegiata è sempre presa come esempio per i britannici, per la compostezza, l’eleganza e il rispetto dei valori tra i componenti.

Dopo la morte del Principe Filippo, giornali e medìa fanno ritornare alla mente i momenti più belli vissuti quando in Casa Reale c’era Lady Diana. La principessa, moglie di Carlo aveva un rapporto speciale con tutti, per disponibilità e generosità.

Per questo Carlo d’Inghilterra l’aveva scelta, anche se lei, all’inizio era rimasta un po’ restia nei suoi confronti a casua della Regina Elisabetta II. La sovrana assumeva le caratteristiche di chi aveva tutte le intenzioni di terrorizzare le persone. Ed è per questo motivo che Lady Diana difficilmente si avvicinava a lei, se non per gli ossequi più comuni.

Queste sono le ultime rivelazioni del biografo, Andrew Morton, autore di “Diana: Her True Story”. E in effetti, Elisabetta considerava Lady D, una persona fragile d’animo.

Le cose però cambiarono in fretta e in meglio. La Regina si ricrebbe sulla personalità forte e determinata di rappresentare un elemento importante per la famiglia e ne diviene un’inaspettata alleata.

Andrew Morton spiega il motivo che spinse la Regina Elisabetta II a cambiare opinione su di lei. Si parla del lontano 1982, quando Grace Kelly scomparve e l’allora 21enne principessa del Galles prese la palla al balzo e chiese esplicitamente alla sovrana d’Inghilterra se avesse potuto rappresentare il simbolo della famiglia durante la cerimonia delle esequie.

LEGGI ANCHE —> Concertone Primo Maggio, la Lega contro il monologo di Fedez sul DDL Zan

LEGGI ANCHE —–> Royal Family, compleanno speciale in casa Windsor: la foto è di mamma Kate

Non vedo perchè non puoi, certamente!” – le risponde a sorpresa la Regina. Così Lady Diana “ruppe finalmente il ghiaccio” e ricevette tutta una serie di lodi, che la portarono a rappresentare un simbolo esclusivo e d’esempio per tutti i membri di Buckingham Palace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *