Amadeus, la moglie di Stefano D’Orazio sbotta: “E’ stato strano”

Polemica su Amadeus e sulla conduzione del Festival di Sanremo, ecco le dichiarazioni al veleno della moglie di Stefano D’Orazio

Amadeus
Amadeus sul palco del Festival di Sanremo (Getty Images)

Andata in archivio una edizione del Festival di Sanremo che nonostante il clima molto particolare ha fornito molti spunti di discussione. Dalle esibizioni dei cantanti in gara, a quelle degli ospiti, fino alla presenza del co-conduttore d’eccezione Zlatan Ibrahimovic. L’esperienza della conduzione in questo scenario, in un Ariston senza pubblico, non è stata semplice per Amadeus e Fiorello. Ai quali però arrivano le critiche della moglie di Stefano D’Orazio, l’ex batterista dei Pooh scomparso a causa del Covid. In una intervista al ‘Corriere della Sera’, esprime tutta la sua delusione per la questione del ricordo di suo marito, che non è avvenuto in nessuna circostanza, pur non addossando tutta la colpa ai due conduttori.

LEGGI ANCHE ———> Amadeus annuncia il ritiro per Sanremo 2022, ecco chi potrebbe sostituirlo

La moglie di Stefano D’Orazio su Amadeus: “E’ stato strano dall’inizio”

Stefano D'Orazio
Stefano D’Orazio (foto Instagram)

“Non voglio prendermela con Amadeus e Fiorello che sono due amici, nemmeno con Riccardo Fogli, cui non spettava farsi carico di questo momento – spiega – Ma è stato tutto molto strano fin da quando abbiamo saputo che sulla scaletta il suo ricordo era previsto alle due di notte. Era meglio niente…Mi è sembrata una mancanza di rispetto”. Il momento dell’attesa commemorazione, però, non c’è stato, lasciandole un grande senso di delusione.

LEGGI ANCHE ——-> Zitti e buoni: ma Victoria non ci sta e umilia Amadeus alla finale di Sanremo

“Sarebbe stato giusto ricordarlo, a un anno dall’inizio della pandemia – ha aggiunto – Lui fa parte della storia di Sanremo a pieno titolo e in una edizione così strana sarebbe stato simbolico commemorare un artista scomparso per il Covid”. La morte di Stefano non è stata ancora superata, anzi ammette che probabilmente non le riuscirà mai di andare oltre e che non è stato l’unico lutto che ha dovuto subire: “E’ un dolore che non andrà mai via. Non ho potuto nemmeno salutarlo. Ho perso anche mio padre, sempre per il coronavirus. La mia vita è devastata”.