Gioconda, identità svelata: il segreto del nome è stampato negli occhi della Monnalisa

Gioconda, rivelazione entusiasmante sul dipinto più famoso al mondo. La Gioconda ora ha un vero e proprio nome e cognome.

Gioconda identità svelata
Gioconda (pixabay)

Il dipinto della Gioconda è agli atti riconosciuta anche come Monna Lisa. Il capolavoro superbo dell’artista più famoso della storia è firmato naturalmente Leonardo Da Vinci. Si tratta di un quadro a olio riprodotta su una tavola di legno di pioppo. La sua datazione ricorre al 1500.

E’ di fattezze medie e misura solo 77cmx53. Si trova da sempre nel museo di Louvre a Parigi dove fu portato dal suo autore in persona. Ancora oggi non è chiaro perché questa stupenda opera sia fuori dall’Italia. Forse è stato lo stesso Leonardo a portarla in dono al re di allora.

Il dipinto ha sempre avuto una sorta di mistero intorno a sè. L’alone che ricopre la modella che ha fatto da protagonista, ha scervellato molti esponenti dell’arte. I critici hanno studiato e lo fanno ancora oggi per tentare di dare una generalità al volto più enigmatico dell’arte.

Gioconda, finalmente ha un nome la Monnalisa del dipinto

Rappresenta il  ritratto più celebre della storia. Il grattacapo più grande è dato proprio da quel  sorriso quasi impercettibile della modella. E’ noto come l’icona sia una delle più usate nell’economia. E’ stata di ispirazione anche alla stesura di molti libri.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Musée du Louvre (@museelouvre)

Purtroppo il quadro oggi è tenuto di riserbo sotto una teca trasparente. Ha subito non pochi atti vandalici. L’ultimo è stato poco tempo fa quando un disabile le ha lanciato una torta in segno di manifestazione. Era solo per far sentire la sua voce e approfittò della visita pe il suo grido.

Il quadro immortala una donna vestita con un pesante abito d’epoca. Sul capo ha un velo trasparente che ferma i lunghi capelli. Le mani sono appoggiate in grembo e quell‘accenno di sorriso fa impazzire gli ammiratori e i critici.

Secondo quando svelato dagli ultimi studi il noto scrittore Silvano Vinceti dichiara:

«la Gioconda nasconderebbe dei piccolissimi simboli, volutamente celati negli occhi della fascinosa dama. E un terzo simbolo, due lettere o forse due numeri, sotto la prima arcata a destra del ponte sullo sfondo».

LEGGI ANCHE–>Bancomat: se prelevi queste cifre il Fisco presto verrà

LEGGI ANCHE–>Punture zanzare, attenzione: il sangue infetto da virus le attira di più

 «quei caratteri sarebbero G, S e 72 e indicherebbero il nome di Giovanna (Bianca) Sforza. Il 72 denoterebbe il ponte, crollato e ricostruito nel 1472, della città di Bobbio (Piacenza) ove la dama andava a villeggiare».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.