Spesa, la classifica dei migliori supermercati in Italia: dove è più conveniente

Altroconsumo ha effettuato un’indagine molto interessante in questi tempi di crisi economica, svelando quali sono i migliori supermercati in Italia. Ecco dove è più conveniente fare la spesa. 

Carrelli spesa
Carrelli della spesa (foto Pixabay)

In tempi di crisi economica, è sempre bene sapere “dove” acquistare spendendo il meno possibile. Causa recessione economica e Covid, infatti, gli italiani sono sempre più attenti a fare i conti con il proprio portafogli. Altroconsumo ha condotto una ricerca dalla quale emerge la classifica dei migliori supermercati in Italia, ovvero dove è più conveniente recarsi per fare la spesa.

Gli aspetti che influenzano maggiormente il grado di soddisfazione nei confronti di una catena di supermercati sono l’igiene e la pulizia. Seguono poi altre voci importanti come la qualità del prodotto, la facilità di poter acquistare tutto all’interno dello stesso punto vendita, la qualità degli alimenti freschi, prezzi in generale e i tempi di attesa alla cassa.

Sempre dai dati emerge l‘impordo medio mensile speso nelle grosse catene, cioè 209 euro, ma le persone che si dichiarano in difficoltà economica spendono in media 45 euro in meno. Il 76% degli intervistati, inoltre, da detto di non aver mai comprato in un supermercato online.

L’indagine di Altroconsumo: ecco la classifica dei migliori supermercati

Ma veniamo ai risultati dell’indagine effettuata da Altroconsumo, che ci svela la classifica dei migliori supermercati: Pewex e Cadoro sono nell’ordine le due migliori catene in assoluto. Seguono Rossetto, Martinelli (con l’80% di qualità globale), Lando, Iperal, Mega, Mercato, Poli, Iper La Grande I, Alì, Tosano, Oasi. Alla 14° posizione troviamo Dok, seguito da Emisfero, Sole 365, Tigros, Elite, Unes, Il Gigante e Italmark.

Supermercato
Supermercato (foto Pixabay)

Ma l’inchiesta svolta da Altroconsumo ci permette anche di capire meglio quali sono le abitudini degli italiani: il 35% degli intervistati da dichiarato di scegliere di fare la spesa in un punto vendita piuttosto che in un altro per motivi pratici, come per esempio la vicinanza con la propria abitazione o con il luogo di lavoro. 

LEGGI ANCHE–>Spesa, scatta l’allarme in Italia per la pasta: massima attenzione

LEGGI ANCHE–>Bonus spesa, c’è ancora tempo per ottenerlo, ma bisogna affrettarsi: la guida

All’indagine, che è stata condotta nel mese di giugno 2021, hanno preso parte 9.799 soci. La classifica dei migliori supermercati si distingue a sua volta in quattro sotto-classifiche: discount, supermercati online, iper e supermercati, catene locali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.