Caso Pipitone, Piera Maggio non ci sta: “Dov’è il reato?”. Svolta inattesa

In questi giorni si è aperta un’altra questione che stavolta riguarda qualcuno che sta aiutando la madre di Denise. La situazione si complica.

piera maggio
(Instagram)

Denise Pipitone, la bambina misteriosamente scomparsa nel 2004 a Mazara del Vallo, nonostante le tante ricerche effettuate, non è mai stata trovata.

Certo, la madre non si è mai data per vinta e ancora oggi sta ancora lottando per riuscire a rintracciarla e scoprire la verità. Le testimonianze, peraltro, si sono provate a prendere un po’ da qualsiasi parte possibile.

Come non ricordare, per esempio, l’uomo sordomuto che è venuto a mancare da non molto. Battista Della Chiave, infatti, era stato intervistato come possibile persona informata sui fatti.

Sulle prime, quindi, sembrava che Della Chiave avesse visto con i suoi occhi il rapimento della piccola. Ma, solo pochi giorni fa, la figlia di Battista ha dichiarato che probabilmente c’è stato un fraintendimento e che suo padre non aveva mai saputo nulla di questa vicenda.

Ma come se non bastasse, sono saltate fuori altre questioni che di certo vanno soltanto a complicare una situazione di per sé molto difficile.

Si tratta, per l’appunto, del provvedimento disciplinare che è stato eseguito nei confronti dell‘avvocato di Piera Maggio, la genitrice di Denise.

Ecco quello che è successo all’avvocato di Piera

Il legale Giacomo Frazzitta, secondo le accuse che gli sono state mosse, avrebbe quindi fatto delle dichiarazioni pesanti contro i magistrati che stanno seguono il caso Pipitone.

LEGGI ANCHE –> Denise Pipitone, l’appello disperato di Piera Maggio: Vogliamo la verità

Per la precisione l’avvocato li avrebbe definiti come puerili e avrebbe anche detto che ʻfanno schifoʼ. L’Associazione Nazionale magistrati di Palermo, dunque, non ha per niente gradito queste affermazioni che sono state riferite a Piera.

Ma, per come la vede la Maggio, in realtà, ciò non costituirebbe assolutamente nessuna forma di reato. E il padre naturale di Denise, tra l’altro, ha considerato assurdo il provvedimento disciplinare nei confronti di Frazzitta.

Così, Pulizzi e la Maggio hanno deciso, a tal proposito, di esprimere la propria opinione riguardo a questo argomento tramite i social network.

LEGGI ANCHE –> Denise Pipitone, risvolto clamoroso: ecco cosa è accaduto nelle intercettazioni

I due hanno sottolineato come questo fatto, al di là di tutto, gli amareggia profondamente, soprattutto perché l’attenzione maggiore dovrebbe essere posta sulla ricerca di Denise e non su altre questioni di meno importanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *