Morte Libero De Rienzo: aperta indagine, ecco cosa sta emergendo

Una scomparsa che ha sconvolto il mondo del cinema e per cui si vuole fare maggiore chiarezza per capire le vere cause.

libero de rienzo guarda
Libero De Rienzo, attore e regista (Instagram)

Libero De Rienzo, di origini napoletane, è mancato ieri, 15 luglio 2021. I suoi colleghi sono vicini alla famiglia di questo attore che iniziò presto a interfacciarsi al mondo della recitazione. Una notizia che ha rattristato, in particolar modo per una scomparsa prematura.

A mandare l’ultimo saluto a De Rienzo sono stati tanti, tra cui Vanessa Incontrada, Nicolas Vaporidis, Stefano Accorsi, Laura Chiatti, Micaela Ramazzotti, Fabio Troiano.

Seguendo le orme del padre, Fiore De Rienzo, aveva preso parte a svariate pellicole come, per esempio, Più leggero non basta, Sangue-la morte non esiste, Santa Maradona. Riscosse anche degli apprezzamenti e dei premi importanti, quali il David di Donatello e il Ciak d’oro.

Tra i lavori più recenti possiamo ricordare Smetto quando voglio, la commedia diretta da Sidney Sibilia che racconta la storia di un gruppo di ragazzi alle prese con problemi economici che diventano poi degli spacciatori. Dato il successo, quindi, successivamente sono stati anche realizzati due sequel.

La Procura di Roma vuole vederci chiaro

Convolato a nozze con la costumista Marcella Mosca, aveva due figli che tutt’ora hanno due e sei anni. Secondo fonti ufficiali, l’interprete sarebbe deceduto a seguito di un infarto all’età di soli 44 anni nella sua abitazione situata nella Capitale. Tuttavia, la Procura di Roma, al momento, sta effettuando un’inchiesta.

libero de rienzo
Libero in uno scatto pubblicato sui social (Instagram)

Come si è detto, quindi, pare che si voglia fare maggiore chiarezza riguardo a questo misterioso giallo. La persona che ha scoperto il suo decesso è stato un amico che, a quanto pare, era da alcuni giorni che stava cercando, senza riuscirci, di mettersi in comunicazione con lui.

Il Corriere della Sera, inoltre, riporta che, nonostante si ipotizzino cause naturali, i magistrati hanno aperto un’indagine. La supposizione che sembrerebbe piuttosto verosimile è che l’attore abbia abusato di sostanze stupefacenti, anche se, è bene sottolinearlo, non c’è ancora alcuna prova tangibile di questo.

LEGGI ANCHE –> Giampiero Boniperti, morta la leggenda della Juventus: le cause

LEGGI ANCHE –> Lutto nel mondo del cinema, morta a 57 anni la ragazza “hippy” di Carlo Verdone

Per essere sicuri di queste ipotesi, infatti, verrà disposta l’autopsia affidata, per l’appunto, al Policlinico Gemelli. La data dei funerali non è ancora certa e la salma verrà inumata in Irpinia, luogo in cui si trova anche la madre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *