Dramma in un centro medico, uomo muore sul colpo: denunciati!

Tragedia per un uomo cinquantenne morto in un centro medico del sud Italia. Sgomento tra i parenti, denunciato il personale

Medici (Pixabay)
Medici al lavoro (Pixabay)

Una tragedia che si poteva evitare? E’ questo quanto si chiedono i familiari del paziente cinquantenne morto pochi giorni fa all’interno di un centro medico. L’uomo si trovava all’interno della struttura sanitaria quando ha avuto un malore ed è deceduto praticamente sul colpo.

I soccorsi sono stati naturalmente immediati, ma i medici non hanno potuto fare altro che constatare la morte del poveretto. La vittima non era un paziente, ma era lì per motivi di lavoro: stava infatti effettuando una consegna per la ditta presso la quale era impiegato quando si è sentito male.

I familiari sono stati subito avvertiti e sono giunti sul luogo della disgrazia in breve tempo, straziati dal dolore per la perdita del loro caro, che hanno però subito ritenuto sospetta.

Muore mentre fa una consegna, i dubbi dell’uomo deceduto al centro medico

L’accaduto è successo poco dopo le 8 di mattina del 6 luglio in un centro radiologico in Campania e ha visto coinvolto L.P., 55 anni, residente a Marano. Dai primi accertamenti dei soccorritori, pare che ha causare la morte dell’uomo possa essere stato un infarto fulminante.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Visone Libero (@libero_visone)

Luogo della tragedia Pozzuoli e precisamente il centro radiologico Gemini a Monterusciello, paese di 30.000 abitanti della città metropolitana di Napoli.

La moglie della vittima, arrivata nella struttura sanitaria dopo aver ricevuto la terribile notizia, ha subito fatto presente i suoi dubbi. Da quanto ha riferito, l’uomo si sarebbe infatti sottoposto alla seconda dose di vaccino anti Covid solo due giorni prima e per la donna, sarebbe stata proprio quest’ultima a causarne la morte.

La signora ha quindi proceduto a presentare regolare denuncia alla locale caserma dei Carabinieri, per cercare chiarezza circa le cause del decesso del suo caro.

Leggi anche –> Covid, adesso la variante Delta preoccupa: ci sono focolai in Italia

Leggi anche –> Il Covid torna ad uccidere in Italia: il dato sconcertante di ieri, della Protezione Civile

Il magistrato ha deciso per il sequestro della salma, che sarà sottoposta a esame autoptico nei prossimi giorni presso il Policlinico del capoluogo partenopeo.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *