Amadeus, cosa fa oggi Pedro Valti: il concorrente che lo fece arrabbiare

Il presentatore televisivo ebbe uno screzio con lui a “L’Eredità” e finì con il perdere la pazienza. Da allora Pedro divenne un vero vip.

Fu capace di far stizzire Amadeus con la sua irriverenza, e tutto quanto terminò con un invito del conduttore nei suoi confronti a lasciare il quiz show. Quell’episodio è avvenuto anni fa, nel 2004 per la precisione.

Pedro Valti da Amadeus nel 2004
Pedro Valti da Amadeus nel 2004 Foto dal web

E lui è Pedro Valti, una delle “facce toste” più amate ed apprezzate del piccolo schermo italiano. Avvenne tutto quanto all’interno di una delle puntate de “L’Eredità”.

La sua risposta ad una domanda, “Per me è la cipolla”, portò il conduttore dei Festival di Sanremo 2020 e 2021 a redarguire Pedro Valti affinché assumesse un atteggiamento più consono a quella che era la partecipazione televisiva ad un programma visto da milioni di persone.

La domanda era cosa fosse il Polivinilcloruro. “Per me è la cipolla”, rispose Pedro, ed Amadeus si arrabbiò. Subito sedato da Valti che, tranquillo e sornione, abbandonò lo studio.

Leggi anche –> Stefano De Martino finisce in mutande. Cosa l’ha ridotto così? La FOTO social

Dopo Amadeus, Pedro si è scontrato pure con Tina Cipollari

Tutto questo contribuì a dargli grande popolarità, tanto che, anche nel corso degli ultimi anni, ha avuto modo di ritornare su quell’episodio in alcune interviste.

Poi risulta di qualche fa un nuovo incontro proprio con Amadeus, in radio. Con i due che la presero a ridere, a così tanti anni di distanza.

Leggi anche –> Lorella Cuccarini, il marito è un volto noto del mondo dello spettacolo: cosa non sapete

Leggi anche –> Unomattina Estate, brutta sorpresa per il conduttore. L’ha preso anche lui, ora che succede?

E c’è dell’altro su Pedro Valti. Originario di Crema, in provincia di Cremona, lui partecipò anche a “Uomini e Donne”, dando un sonoro vaffa a Tina Cipollari. Era il 2015 e lui prese parte al dating show di Canale 5 con il nome di Giampietro.

Seguirono anche altri piccoli momenti di celebrità, come l’intervista dal massimo esponente del trash in Italia, Andrea Diprè, e con la commercializzazione di alcune t-shirt con su stampata la famosa citazione: “Per me è la cipolla”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *