Bugo vs Morgan, continua la querelle: stavolta la richiesta è allucinante

Lo scontro tra Bugo e Morgan sembra non avere ancora fine, stavolta però la querelle avrà luogo lontano dal palco: cos’è successo.

Bugo Morgan querelle richiesta stratosferica
(Getty Images)

I problemi giudiziari proseguono per Morgan. Nella giornata di ieri si è tenuta al Tribunale di Monza la prima udienza preliminare per il processo in cui il cantautore è accusato di stalking e diffamazione nei confronti di Angelica, la sua ex compagna.

Stando a quest’ultima, l’uomo l’avrebbe stalkerizzata anche minacciandola e offendendola nonché diffamata. Il cantante respinge però queste accuse sostenendo.

A me la violenza non si può associare, sono l’essere più dialogante che esista. Mi vuole trascinare in tribunale perché ho scritto delle poesie? È un rapporto che dura dal 2013, una relazione di profondo affetto intimo e artistico, fatta di conversazioni lunghissime, frequentazioni quotidiane e costante interscambio fatto di stima

Bugo vs Morgan, lo scontro tra i due finisce in tribunale

Questo non è il solo fronte giudiziario che riguarda Morgan. Infatti il cantautore ha ricevuto un decreto di citazione diretta a giudizio con le accuse di resistenza e ingiurie a pubblico ufficiale. La vicenda risale al giugno 2019, quando l’artista tentò di opporsi allo sfratto della sua casa a Monza.

LEGGI ANCHE —> “Spiazzata”, Caterina Balivo fa una confessione e lascia i fan a bocca aperta

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Marco “Morgan” Castoldi (@morganofficial)

Arriviamo quindi a Bugo. È ben nota la querelle relativa al brano “Sincero“, presentato dai due al Festival di Sanremo 2020 e poi eliminato in quanto Morgan ne cambiò le parole.

LEGGI ANCHE —> Gigi Proietti non trova pace, le figlie costrette a intervenire: assurdo!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Marco “Morgan” Castoldi (@morganofficial)

Ebbene sia Bugo che i co-autore della canzone hanno chiesto all’ex frontman dei Bluvertigo 240mila euro di risarcimento, tra danni patrimoniali e non patrimoniali, sia per la modifica del testo del brano e la squalifica dalla kermesse canora che per aver condiviso sui social network una “nuova” versione “anti-Bugo” del brano.

I legali di Marco Castoldi hanno chiesto di presentare una memoria difensiva. La prossima udienza è stata fissata il 10 giugno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *