Arrestato il pirata della strada accusato di aver ucciso il padre di Nicki Minaj

Ieri sera, le autorità degli USA hanno dichiarato l’arresto del pirata della strada accusato di aver investito e ucciso il padre di Nicki Minaj. 

Nicki Minaj arrestato l'assassino del padre
Nicki Minaj (Getty Images)

I testimoni che hanno visto la scena non sono riusciti a fornire molte descrizioni sul conducente o sull’auto che ha investito il padre della rapper Nicki Minaj.

E’ accaduto lo scorso venerdì, alle 18:15. Il padre, Robert Minaj aveva 64 anni e stava camminando lungo una strada di Long Island a New York, quando un’auto pirata lo ha investito ed è fuggita. La polizia della contea di Nassau ha subito iniziato le indagini. L’uomo è stato trasportato in ospedale in condizioni critiche e dichiarato morto il giorno seguente.

La cantante 38enne nata a Trinidad e cresciuta nel Queens, è da poco divenuta madre: lo aveva comunicato su Instagram ai suoi followers. Non si è invece espressa riguardo quanto accaduto al genitore e non è chiaro nemmeno in quale rapporto fossero i due.

Nicki Minaj ha raggiunto i genitori negli Stati Uniti due anni dopo il loro trasferimento da Trinidad. Aveva in passato rilasciato interviste riguardo una serie di problemi all’interno delle mura di casa durante la sua infanzia, che andavano dalla cocaina alla violenza domestica. Nel 2010 aveva dichiarato che quando era bambina, il suo desiderio era diventare ricca per potersi prendere cura della madre, in modo che potesse lasciare il padre. Si descriveva spaventata dal figura paterna.
Resta quindi il dubbio se tra i due ancora persistesse un legame.

Arrestato il pirata della strada che ha investito e ucciso il padre di Nicki Minaj

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Barbie (@nickiminaj)

Leggi anche -> Pineto, incidente stradale sull’Adriatica: muore una 24enne incinta

Dopo una settimana di indagini, la polizia ha dichiarato colpevole il 70enne Charles Polevich, accusato di incidente mortale, omissione di soccorso e manomissione delle prove.
Polevich si è dichiarato innocente e dopo il fermo della polizia è stato rilasciato a seguito del pagamento di una cauzione di 250 mila dollari. Questo è quanto ha riferito il suo avvocato Michael Scotto interrogato dalla Cnn.

Sarà dunque necessario per le forze dell’ordine procedere più a fondo con le indagini per far luce sull’accaduto. Oltre Nicki Minaj, nessun altro membro della famiglia ha ancora rilasciato commenti pubblici.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *