Albano scartato da Sanremo 2021: la canzone non era adeguata

Il cantante pugliese Albano avrebbe presentato una canzone che Amadeus ha ritenuto inadeguata per la 71esima edizione del Festival di Sanremo, che avrà luogo tra il 2 e il 6 marzo 2021.

Albano espulso da Sanremo 2021
Albano (Getty Images)

Il Comitato Tecnico Scientifico ha approvato il Festival di Sanremo in seguito a tante discussioni in merito. Il Festival della musica italiana si terrà dal 2 al 6 marzo senza il pubblico.

Nel corso dei preparativi, è stata data la notizia dell’espulsione dal cast di un cantante in lista. Vedremo salire sul palco figure d’alto spessore come Fedez, Francesco Renga, Ermal Meta, ma non vedremo Albano partecipare come concorrente.

Stando alle notizie ufficiali, Albano ha subito un rifiuto della canzone proposta. Il cantante ha rilasciato un intervista a Di Più dichiarando di aver presentato un brano scritto da Depsa, l’autore della nota Champagne di Peppino di Capri. E’ stato scartato, in favore d’altri partecipanti.

Albano scartato da Sanremo 2021: la perplessità del cantante

Amadeus scarta Albano da Sanremo 2021
Amadeus (Getty Images)

Albano ha precisato a ricordare che lui ha partecipato ben quindici volte al Festival di Sanremo. E ha dichiarato di aver mandato il suo brano quando ancora si era convinti che il Festival si sarebbe svolto in normali condizioni. In quelle attuali, con le normative previste dal Cts, secondo il cantante, non avrebbe dovuto svolgersi.

Tornando indietro, non avrebbe mandato la richiesta di partecipazione. Questa è stata la dichiarazione di Albano, che ovviamente non c’entra nulla con la decisione di Amadeus di scartare il suo brano.

Leggi anche -> Il “mea culpa” di Fedez alla Michielin sulle note di “Perdono”

Secondo il parere del cantante, Sanremo non è un programma televisivo: è un’occasione di partecipazione, tanto per i cantanti in gara quanto per il pubblico. E attualmente il Paese è affetto da sofferenze gravi che impediscono questo tipo di coinvolgimento. Il Festival andava rimandato, dice lui, com’è accaduto a Cannes per quello del cinema o a Rio per il carnevale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *