lunedì , novembre 19 2018
Breaking News
Home / Salute / Fisico Perfetto – Le Strategie per l’Alimentazione e il Training in vacanza

Fisico Perfetto – Le Strategie per l’Alimentazione e il Training in vacanza

Avete già fatto la prova costume? Avete letto tutto su come alimentarvi e come allenarvi durante le vacanze?

Direi che su l’argomento ci sarebbe tanto da disquisire!

Per molti sono iniziate le desiderate e amate vacanze, per tanti è iniziato il countdown, desiderosi di sole mare o montagna e tanto relax.

Sbaglio o abbiamo tralasciato un dettaglio importante? 

Come la mettiamo con la forma fisica ottenuta con mesi e mesi di sana alimentazione, allenamento mirato e cure estetiche?

Tanti sacrifici, centinaia di euro spesi in cosmesi e trattamenti snellenti e rassodanti, per poi trascorrere quindici o venti giorni a mangiare, bere ed oziare come se non ci fosse un domani.

Questi giorni di puro relax ci ridaranno i chili di troppo eliminati, e la cellulite combattuta con numerose sedute estetiche?

Ebbene, dire che quindici giorni di pura follia alimentare, astinenza dal training consueto, non intacchino la forma fisica ottenuta con tanti sacrifici, non è proprio corretto. 

Sicuramente non distruggeranno il fisico, anche se tutto dipende dal metabolismo basale personale (ogni individuo ha un proprio metabolismo, il quantitativo di calorie necessarie per svolgere le funzioni cellulari è personale, e legato non solo alle proprie funzioni, ma soprattutto al tipo di movimento svolto giornalmente).

Piuttosto, sarebbe opportuno capire come mantenere i tanti amati risultati.

Niente paura, basta utilizzare le strategie giuste! Del resto qualche giorno di relax totale serve a tutti..

Per prima cosa evitate di strafogarvi a tutte le ore, nei tre pasti principali ed egualmente in tutti i giorni della vacanza!

Imparate ad assaggiare e non riempire! Imparate a scegliere e combinare i cibi!

Questo dovreste averlo acquisito come strategia alimentare durante tutto l’anno.

Bisognerebbe iniziare la giornata con una buona colazione, ricca di proteine, carboidrati, vitamine e sali minerali.

Alternate colazioni con brioches e altri cibi pieni di strutto e zuccheri, a colazioni più equilibrate; frutta, frullati, centrifugati, thè, tisane, yogurt, uova, mandorle, cioccolato, qualche fetta biscottata o gallette di riso, marmellata, un buon caffè, e bevande a base di sali minerali e vitamine senza zuccheri aggiunti sarebbe il massimo.

In quelle mattine dedicate a qualche ora in più di sonno, la colazione sarà consumata in tarda mattinata , quindi lo spuntino previsto qualche ora prima del pasto principale, potrà essere eliminato. Per il pranzo, in barca, sotto l’ombrellone o in una bella pineta, sarà opportuno prediligere dei cibi leggeri e freschi, come: insalate di riso, ricche insalatone, pasta fredda o cous cous (tabulè) di verdure e proteine; ricordate di mangiare alimenti ricchi di fibre. Lo spuntino pomeridiano come per quello mattutino, sarà a base di frullati, centrifugati, frutta, yogurt o granita senza zucchero. Mi raccomando scegliete alcuni di questi cibi, altrimenti non si parlerà più di mantenimento. La cena dovrà essere preferibilmente a base di proteine e verdure. 

Durante tutta la giornata, bevete tanta acqua naturale, il corpo ha bisogno di essere idratato.

Ma voi direte: “i cibi e i consigli proposti, sono quelli che perseguiamo tutto l’anno, qual è la strategia? Ovviamente sì, gli alimenti sono uguali; l’elenco proposto, indica sempre e comunque la suddivisione più o meno corretta di come dovremmo alimentarci nei giorni di scarico dalle super mangiate estive”.

La strategia si riferisce a come saper gestire il quantitativo di cibo, il carico e lo scarico di elementi deglutiti, e cosa fare per evitare l’accumulo di grassi.

Il concetto è semplice: “se un giorno mangiate in tranquillità e godete di tutti i pasti anche se poco sani, il giorno successivo, dovrete mangiare in modo sano, senza fare i soliti digiuni. Tra un pasto e l’altro evitate di mangiare gli stessi cibi grassi e pieni di zuccheri”.

Se a tutto questo cibo unite qualche ora di sano sport, come passeggiate e grandi nuotate, almeno per un’ora al giorno, e se non riuscite, almeno tre volte la settimana, il gioco è fatto, il risultato è garantito!

Durante l’attività fisica, se decidete di dedicarvi alla corsa, intervallate percorsi pianeggianti, a quelli in salita o in discesa; stessa cosa se prediligerete il nuoto, alternate i diversi stili. Per qualsiasi movimento scelto, variatene anche la velocità e il tempo di esecuzione. Tutto dovrà essere svolto seguendo le norme di sicurezza dell’attività stessa (scarpe adatte e luoghi sicuri).

Agli amanti dello sport amatoriale, si consigliano alcuni attrezzi da portare comodamente in valigia, leggeri e non ingombranti: le soft ball da pilates, elastici o Trx. Tutti gli esercizi svolti in palestra possono essere eseguiti tranquillamente all’aria aperta, magari davanti a un bellissimo panorama; per chi viaggia in auto, può scegliere: il Crab (attrezzo di ultima generazione: sfera schiacciata con due maniglie) o il più conosciuto kettlebell.

Con l’aumentare del cibo, sarebbe opportuno aumentare l’intensità dell’attività motoria scelta.

Alcuni dicono di non mangiare subito dopo lo sforzo fisico, e aspettare almeno un’ora, in modo da utilizzare le riserve presenti nel corpo e non quelle appena ingerite; altri consigliano, invece, di mangiare entro mezz’ora. C’è chi propone barrette come snak o frullati post allenamento!

Ricordatevi che siete in vacanza, e dovete pensare soprattutto a far godere la vostra anima e rilassare la vostra mente!!

Evitate di mangiare patatine e cibi grassi post allenamento, ma se doveste cedere alle tentazioni, tranquilli, basterà attenersi ai consigli elencati, e il vostro organismo non subirà nessuna variazione, nel peso e nella forma.

Il motto per una vacanza divertente, senza troppe rinunce, è quello di : “Alimentarsi bene, concedersi qualche delizia culinaria, e cercare di muoversi il più possibile; più ci muoviamo  e meno grassi depositiamo..”

Il corpo è una macchina intelligente, amiamola, rispettiamola e curiamola.

Concedetevi pure qualche momento di gioia, dettato da cibo, ottimo vino e buona compagnia; se continuerete a muovervi, non abbiate paura, il corpo manterrà la vostra forma fisica.

La vita è fatta di gioie, e non solo di rinunce; in maniera intelligente, concedetevi il dovuto e desiderato relax.

_______________________________________________________________________________________________________________

Info e approfondimenti su:

Pagina FB. Marinforma – marinformastyle

Instagram – mariarosa.camarda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *